Ascoli, 15 aprile 2018 - Dopo dieci chilometri di fatica e di sudore, con il primo caldo primaverile che ha reso tutto più difficile, è stato l’atleta del ‘Running Team D’Lu Mont’, società di Monsampolo, Gianmarco Scacchia, a trionfare nella 26esima edizione del memorial ‘Mimì Angelini’, la gara podistica andata in scena questa mattina in città, con partenza e arrivo al pattinodromo comunale del Pennile di Sotto.

Scacchia ha letteralmente dominato la gara, conosciuta anche come ‘Giro di Vallesenzana’ e dedicata appunto al compianto Mimì Angelini, sportivo ascolano deceduto diversi anni fa a causa di un incidente avvenuto proprio mentre svolgeva uno dei suoi allenamenti quotidiani, percorrendo lo stesso itinerario sul quale si è svolta ieri la gara podistica.

L’atleta monsampolese ha percorso i dieci chilometri sui quali si è articolato il tracciato in soli 38 minuti e 4 secondi, precedendo di ben due minuti il secondo classificato, Vincenzo Mancini del Mezzofondo Club Ascoli, il quale invece ha fermato il cronometro sul tempo di 40 minuti e 8 secondi. Medaglia di bronzo, poi, per Mirco Cassetta della ‘Nuova Podistica Centobuchi’, che ha concluso la gara in 40 minuti e 33 secondi, beffando per soli sei secondi il quarto arrivato, Domenico Macrini dell’Asd Montorio.

Nella classifica femminile, invece, al primo posto si è piazzata l’ascolana Simona Ruggieri, atleta dell’Asa Ascoli, la quale è riuscita a concludere la sua gara in 44 minuti e 38 secondi (26esima nella classifica assoluta). Secondo posto, invece, per un’altra ascolana, Cecilia Capriotti (omonima della nota showgirl), podista dell’Avis Ascoli Marathon, che ha maturato un minuto e 34 secondi di ritardo rispetto alla vincitrice, chiudendo in 46 minuti e 12 secondi. Terza posizione, sempre per quanto riguarda la categoria donne, per Maria Rita Falgiani, anch’essa dell’Avis Ascoli Marathon, che ha fermato il cronometro sul tempo di 48 minuti e 10 secondi.