A giungo il Cavaticcio diventa Biografilm park 2019
A giungo il Cavaticcio diventa Biografilm park 2019

Bologna, 25 maggio 2019 - Festival di cucine del mondo e delle musiche più interessanti del momento con prevalenza italiana e picchi di celebrità bolognese: Biografilm Park atterra al Parco del Cavaticcio dal 31 maggio al 21 giugno, trasformando quell’angolo della città a bordo canale, in una piccola Woodstock di quartiere con partecipazione nazionale, perché il pubblico, per i concerti spesso a ingresso libero, arriva da tutta Italia. Sul versante sonoro è la collaborazione con il Locomotiv che rende possibile da cinque anni questo giugno così rock ma anche indie e folk. Il club della Bolognina, nella sua collaborzione col Biografilm Festival, porta in un contesto «open-air», un calendario di sonorità che traggono spunto dai succesi della stagione invernale, davvero ricca di sold out.

I concerti

These New Puritans dall’Inghilterra, con un sound art rock ricco di citazioni - da Sonic Youth a YoLa Tengo e fino a Underworld -, non suonavano in Italia dal 2012 e al Cavaticcio il 13 giugno terranno uno dei due concerti nazionali, mentre Matmos porteranno qui il nuovo disco e l’unica data italiana il 16 giugno. Il resto della line up che traghetta il pubblico da una sponda all’altra, è costellata di star italiane, da Rancore il 14 giugno, I Hate My Village il 15, the Winstons e il loro rock anarco-psichedelico in salsa Canterbury il 3 giugno fino a Nada il primo giugno e Massimo Volume il 18.

Infine, due serate speciali come quella del 7 giugno con la festa Garrincha Dischi, ovvero l’etichetta bolognese indipendente che lavora per mantenere viva la centralità dell’autore e le sue scelte, con le performance di The Bluebeaters Movie Gala e la partecipazione de Lo Stato Sociale, e di Maurizio Carucci, frontman e cantante di Ex Otago. Il 9 giugno Fandango Night in occasione della consegna a Domenico Procacci del Celebration of Lives Award. E’ caratteristico, ormai, ritrovarsi anche, per momenti di relax tra un film e l’altro del festival del cinema documentaristico che comincia il 7 giugno, a tu per tu con banchetti di cibo tipicamente di strada, da consumare sedendosi sul prato o anche passeggiando.

Il cibo

I sapori sono quelli di Beirut Snack e della carne di pollo, la frutta secca e condimenti a base di limone, olio di oliva ed erbe aromatiche; Caciobab è invece una originale commistione tra kebab e formaggio del Cilento, Chimi Churri è dispensatore di empanadas, la Tigellaia Matta parla chiaramente di tradizione bolognese, Cialda porta il gelato, il Messico lo propone Taco 12, una cucina nazionale e regionale è firmata da Trivella Kitchen, la Romagna è con La Tua Piadina sui viali e l’hamburger gourmet arriva con Well Done.