ALICE PAVAROTTI
Cosa Fare

Corti, Chiese e Cortili tra musica e danza: 20 eventi d’estate in provincia di Bologna

Dal 7 giugno al 7 settembre, gli appuntamenti in luoghi suggestivi della provincia tra artisti internazionali e giovani

La Chica, esibizione al pianoforte a Villa Sapori Lazzari il 19 luglio

La Chica, esibizione al pianoforte a Villa Sapori Lazzari il 19 luglio

Bologna, 6 maggio 2024 - Cultura, danza e musica internazionale conquistano la Provincia: dal 7 giugno al 7 settembre 20 concerti nei luoghi più suggestivi dell’Unione Reno Lavino Samoggia grazie alla 38esima edizione della rassegna musicale Corti, Chiese e Cortili.

La parola chiave di quest’anno è indubbiamente internazionalità, saranno numerosi gli ospiti provenienti da paesi esteri, e anche il repertorio comprende musiche multiculturali.

Il programma di Corti, Chiese e Cortili

Si parte il 7 giugno alle 21 a Palazzo Isolani di Valsamoggia, con ‘Culla e Tempesta’: il quartetto vocale Faraualla si esibisce in brani originali e musiche della tradizione, rielaborate con creatività. Ed è sempre a Valsamoggia che la rassegna chiude il 7 settembre, alla chiesa di San Paolo, con il concerto della pianista Hinako Inoue: “Collaboriamo con il concorso internazionale di esecuzione pianistica di Venaria Reale e ogni anno abbiamo l’onore di avere il vincitore di questo concorso. Quest'anno è la bravissima Hinako Inoue che si esibirà in brani di Scarlatti, Brahms e Debussy” spiega il direttore artistico di Corti, Chiese e cortili Enrico Bernardi.

Nel corso dei tre mesi si annoverano diversi appuntamenti, tra danza contemporanea, musica classica, e melodie internazionali.

Sei saranno ad ingresso con offerta libera mentre 14 con ingresso a 5 euro.

Sette appuntamenti saranno introdotti dal Maestro Teresio Testa, ideatore della rassegna, e in tredici contesti il concerto sarà accompagnato da una visita guidata (non inclusa nel prezzo e a prenotazione, ma fruibile solo da chi poi seguirà anche il concerto).

C’è spazio anche per i giovani: il 22 giugno a Rocca dei Bentivoglio ospiterà-ormai per il quarto anno consecutivo- ‘L’arte del Comporre’ , in cui si potranno ascoltare le musiche vincitrici del premio di composizione “Ragazze e Ragazzi. Salvemini 1990”.

La residenza artistica sarà condotta dal compositore Paolo Aralla e un trio d’eccezione: Manuel Zurria al flauto, Francesco Dillon al violoncello e Anna D’Errico al pianoforte.

E per tornare all’internazionalità, il 19 luglio a Villa Sapori Lazzari ci sarà ‘Tra Parigi e Caracas, La Loba Tour 2024’ con La Chica al pianoforte, mentre il 26 luglio si esibirà a Villa Nicolaj di Calcara la corista e cantante Judith Hill.

“Il livello qualitativo della scelta di musiche e artisti è alto, questo è stato possibile anche grazie a un lavoro che – partito dei comuni del distretto lavino samoggia - è arrivato a intercettare finanziamenti e sostegni della regione Emilia Romagna (grazie legge 13 sullo spettacolo) e del Ministero della Cultura attraverso il fondo unico spettacolo” spiega Elio Rigillo, direttore della Fondazione Rocca dei Bentivoglio. Il progetto è sostenuto anche da due realtà private: Banca di Bologna e la cooperativa sociale CADIAI. Il programma completo è consultabile qui