Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 gen 2022

Fumo passivo, i neonati che lo subiscono dormiranno di meno da grandi

A dirlo è uno studio dell'Ateneo di Bologna, fatto sui topi e pubblicato su Scientific Reports, rivista del gruppo Nature

17 gen 2022
eva saldari
Cronaca
featured image
Salute, i bebè che subiscono il fumo dormiranno di meno da grandi
featured image
Salute, i bebè che subiscono il fumo dormiranno di meno da grandi

Bologna, 17 gennaio 2022 - Subire il fumo da piccolissimi farà dormire di meno da 'grandi'. Infatti, l'esposizione al fumo nelle prime fasi di vita produce alterazioni del sonno nell'età adulta. Lo rivela uno studio realizzato da ricercatori dell'Università di Bologna.

Lo studio

Lo studio, condotto su topi, ha esaminato gli effetti prodotti sull'organismo adulto dall'esposizione dei neonati alla nicotina e ai suoi derivati. Sottoponendo madri gravide a concentrazioni di nicotina pari a quelle prodotte dall'esposizione passiva al fumo di sigaretta, gli studiosi hanno rilevato che i piccoli, una volta diventati adulti, presentano una riduzione significativa del sonno nel passaggio tra il periodo di riposo e quello di attività, la fase per noi corrispondente al momento del risveglio mattutino. Le analisi a livello cerebrale hanno inoltre rilevato nell'ippocampo un'alterazione dell'espressione dei recettori per i glucocorticoidi, gli ormoni dello stress

La ricerca è stata pubblicata su Scientific Reports, rivista del gruppo Nature. "I risultati di questo studio evidenziano come il sonno dell'adulto possa dipendere da eventi che accadono nel primissimo periodo della vita", spiega Giovanna Zoccoli, professoressa al Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell'Università di Bologna, che ha coordinato la ricerca. "Questi dati sottolineano quindi la grande importanza del controllo delle condizioni ambientali durante la gravidanza, non solo per la salute della donna ma anche per quella a lungo termine dei bambini".

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?