Igor il russo, il killer di Budrio, catturato in Spagna dalla Guardia Civil (Foto Ansa)
Igor il russo, il killer di Budrio, catturato in Spagna dalla Guardia Civil (Foto Ansa)

Bologna, 15 dicembre 2017 -  La fuga di Norbert Feher, alias Igor ''il russo" Vaclavic, è finita.  E' stato catturato in Spagna dopo un conflitto a fuoco con la Guardia Civil, in cui sono morte tre persone, due agenti della guardia civil e un altro uomo. Al momento della cattura, Igor il russo era "vestito in uniforme e pesantemente armato", secondo quanto riporta il sito di El Mundo

IGORARRESTOFOTO_27506455_122553

La polizia scientifica italiana ha fatto il confronto delle impronte digitali: l'uomo arrestato è Norbert Feher, alias Igor il russo.

La polizia spagnola lo braccava dopo che il 5 dicembre un uomo aveva aggredito due persone in una casa colonica nella cittadina aragonese di Albalate del Arzobispo. Le indagini avevano portato ieri sera due agenti della Guardia civil, accompagnati da un terzo uomo, a perquisire un'abitazione a El Ventorrillo, sempre nella stessa zona.

Lì i tre sono stati sorpresi e uccisi e  Igor, dopo aver rubato loro le armi di ordinanza, si è dato alla fuga a bordo di un grosso pick-up. 

Le tre vittime di questa notte, come riferisce il sito de El pais, sono sono due agenti della Guardia Civil (Víctor Romero Pérez, 30 anni, e Víctor Jesús Caballero Espinosa, 38 anni) che facevano parte di una squadra del distaccamento di Alcaniz dedicata ad indagini sui furti nell'ambiente rurale, come fattorie o allevamenti di bestiame. Entrambi erano senza uniforme.  La terza vittima è José Luis Iranzo, un proprietario di ranch che stava accompagnando i due agenti alla ricerca di un uomo che il 5 dicembre aveva assaltato una fattoria ad Albalate del Arzobispo e che aveva causato lesioni a due persone.

 La fuga si è conclusa nella notte con l'arresto in zona Maestrazgo, tra la provincia di Teruel e Castellon. L'uomo aveva appena fatto un incidente sull'autostrada A-226, all'altezza del comune di Cantavieja. Due delle armi che aveva con sé erano quelle sottratte ai due agenti spagnoli. Quando è stato catturato, aveva tre armi con sé, ma non ha opposto resistenza

 

La consegna di Igor 'il russo' all'Italia, che ha spiccato un mandato di cattura europeo nei suoi confronti, sarà molto probabilmente sospesa dall'Audiencia Nacional spagnola "fino al processo o fino all'esecuzione della pena" per gli omicidi commessi in Spagna.  A scriverlo è l'agenzia Efe - secondo quanto riporta El Pais - che cita fonti del tribunale aggiungendo che già domenica il serbo comparirà in videoconferenza davanti alla giudice Carmen Lamela che gli notificherà i crimini per i quali è ricercato in Italia. 

LA SCHEDA Igor il russo, il killer che ha seminato il terrore in Emilia-Romagna

Norbert Feher, ovvero Igor il russo, è accusato di tre omicidi, quello del barista Davide Fabbri a Budrio e quello della guardia provinciale volontaria Valerio Verri a Portomaggiore, commessi il 1° e l'8 aprile, a distanza di una settimana l'uno dall'altro. Da allora, aveva fatto perdere le proprie tracce.

La vedova di Davide Fabbri: "Lo voglio morto / VIDEO"

Il procuratore di Bologna, Amato: “Ecco lo Stato che non abbandona i suoi morti”

IGORBARBUDRIOFOTO_22705323_205607

Ma a suo carico viene considerato anche l'omicidio di Salvatore Chianese, guardia giurata uccisa il 30 dicembre del 2015 a Fosso Ghiaia, alle porte di Ravenna.

La caccia all'uomo è iniziata subito dopo l'omicidio di Portomaggiore: centinaia di uomini delle forze dell'ordine in campo, cani per fiutare le tracce, droni: un imponente spiegamento di uomini e mezzi .