La panchina di Lucio Dalla scoperta
La panchina di Lucio Dalla scoperta

Bologna, 14 febbraio 2020 - L’ultima esposizione a Bologna risale al 2016, da allora ha collezionato milioni di selfie in ogni luogo in cui è stata esposta nel suo tour in giro per il Paese. Si tratta dell’opera in bronzo che il maestro scultore Carmine Susinni ha voluto dedicare al suo amico Lucio Dalla. Il titolo dell’opera iperrealista è appunto “All’amico Lucio” e negli ultimi anni è apparsa all’Expo di Milano, al Casinò di Sanremo, a Matera Capitale Europea
della Cultura.

Intanto a Bologna si sono moltiplicate le richieste di riportare la scultura in città e oltre 1.500 persone hanno firmato la petizione su Change.org intitolata “Bologna compri la panchina di Lucio Dalla”. Ora il Gruppo 7Gold, guidato da Luigi Ferretti, ha deciso di acquisire l’opera d’arte per consegnarla a due luoghi legati alla vita dell’indimenticato cantautore bolognese.

false

La sua città, Bologna - dove per la gran parte dell’anno si troverà nella sede del Gruppo 7Gold-Radio Italia anni '60 (via dell'Arcoveggio 49/5) e tra dicembre e gennaio sarà visitabile presso il cortile di un palazzo storico del centro. Il secondo luogo legato alla storia artistica di Lucio Dalla è il Marina di Rimini, dove dal 2003 al 2008 è stato direttore artistico della manifestazione “Blu Rimini” e dove teneva “Brilla&Billy”, il suo yacht sul quale ha trascorso tante estati navigando tra un concerto e l’altro.

Qui la statua sarà presente tra giugno e settembre. “Penso a quest'opera da cinque anni – ha raccontato il presidente del Gruppo 7Gold – Radio Italia anni '60, Luigi Ferretti – il fatto che il Comune di Bologna non l'abbia voluta mi ha colpito e quest'anno ho deciso di farmi avanti”. “Come tanti bolognesi
anch'io sento un forte legame con Lucio Dalla. In particolare ci accomuna il fatto che da piccoli abitavamo a cinquecento metri di distanza l'uno dall'altro, siamo nati entrambi nel 1943, ma soprattutto anch'io amo la musica, in jazz in particolare. Ci capitava spesso, da ragazzi, di suonare insieme nelle cantine bolognesi”.

“In più il Gruppo 7 Gold – Radio Italia anni '60 opera nel campo dello spettacolo da 30 anni e le canzoni di Lucio sono sempre presenti, anche nel palinsesto della nuova nata “Radio Italia anni '60 Tv”, sul canale 78 del digitale terrestre”. La panchina di Lucio Dalla attende quindi i suoi fan già a partire da oggi, venerdì 14 febbraio, presso il Centro Congressi 7Gold-Radio Italia anni '60 in via dell'Arcoveggio 49/5, Bologna. Il Centro Congressi è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 18 e la domenica dalle 9 alle 13.

Ma non solo. Da giugno a settembre l'opera traslocherà  in riviera, al Marina di Rimini: proprio qui, dal 2003 al 2008, Dalla è stato direttore artistico per la manifestazione "Blu Rimini" e qui custodiva "Brilla&Billy", il suo yacht sul quale ha trascorso tante estati. Tra dicembre e gennaio, poi, la panchina di Susinni tornerà di nuovo a Bologna, dove sarà visitabile in un cortile di un un palazzo storico del centro ancora da annunciare.

Nel corso dell'evento di oggi è stato letto anche un messaggio del ministro della Cultura Dario Franceschini: "Grazie al vostro impegno - si è rivolto il ministro nel suo messaggio a Ferretti e al suo gruppo - la musica e la memoria di questo grande cantautore, legatissimo alla sua città natale, vivranno ancora, grazie ad una scultura divenuta iconica a Expo 2015".