Sicurezza, l'Ascom schiera i vigilantes fino a Natale. Guarda le foto

Tre squadre di volontari in campo contro abusivismo, degrado e illegalità GUARDA LE FOTO

I vigilantes dell'Ascom

I vigilantes dell'Ascom

Bologna, 24 novembre 2015 - Contro illegalità, abusivismo, degrado e insicurezza, Ascom Bologna, dal prossimo fine settimana e fino a Natale, manderà in strada, gruppi di vigilantes. Dal centro alla periferia, fino a Casalecchio di Reno e San Lazzaro di Savena, tre squadre alla volta, composte da due persone e riconoscibili grazie alla pettorina bianca con su scritto "Confcommercio- Per la legalità", si muoveranno sulle vie a piedi, in bici e in auto.

GUARDA LE FOTO

I turni iniziano alle 16 e proseguono fino alle 24, in modo da coprire anche gli orari di apertura di ristoranti e pub. In accordo con le Forze dell'ordine, con la prefettura e il Comune, gli addetti (di Sicurcoop, La patria ed Eurodetective) documenteranno eventuali illeciti e reati, potranno fare pedinamenti e piccole indagini e chiamare gli agenti e fare segnalazioni alle autorita'. Insomma, un'opera di prevenzione che crescerà in frequenza e presenza, via via che ci si avvicina alle feste e che, spiegano il presidente e il direttore di Ascom, Enrico Postacchini e Giancarlo Tonelli "è utile non solo per i nostri associati, ma per tutti i commercianti, i cittadini e i turisti". Si comincia venerdì e sabato prossimi, con il primo gruppo che pattuglierà il centro storico, come il 4 e 5 dicembre. Scenderanno in campo, invece, tre gruppi, sia in centro che in periferia l'8, l'11, il 12 e il 13 e poi, continuativamente, dal 18 al 24 dicembre. L'iniziativa, nata per volontà di Ascom, si sviluppa in occasione della Giornata della legalità promossa da Confcommercio nazionale e nell'ambito del protocollo "Mille occhi per la città" e, sottolinea Postacchini, si sviluppa "nel rispetto e in aiuto delle forze dell'ordine, non in alternativa", per rispondere alla situazione di insicurezza e degrado "che sono cresciuti, negli ultimi anni, a Bologna e sul territorio".

Ascom, che per mettere in pista i suoi vigilantes ha messo a budget 25.000 euro, aggiunge Tonelli, ha anche predisposto un numero di telefono (051.6487512) e una e-mail (perlalegalita@ascom.bo.it) per permettere a tutti i cittadini di segnalare episodi di illegalita' e degrado che saranno valutati e, se necessario, portati a conoscenza delle autorità. L'intero servizio sarà coordinato da Vittorio Di Santo, presidente di Eurodetective. Ascom, prosegue il direttore, ha voluto anche dare un altro segnale sul territorio: a Castello di Serravalle, dove il presidente locale dell'associazione ha subito molti furti, è stato promesso di finanziare l'installazione di quattro telecamere che saranno montate entro dicembre. Parlando poi, in generale, del senso di insicurezza generato dai fatti di Parigi e delle sue ripercussioni sui consumi, il presidente Postacchini ammette che "c'e' una certa mestizia, perche' e' ovvio che certi eventi distolgono l'attenzione, demotivano e ci fanno concentrare su cose piu' importanti". Ora, non che i consumi non siano importanti "perche' sorreggono l'economia", dice poi, ma "non dobbiamo cadere nella trappola e dobbiamo continuare la nostra vita". Non e' un caso se Ascom sabato prossimo, inaugurerà con una festa la nuova illuminazione delle due torri e accenderà le luminarie natalizie.