Giancarlo Pizza, già presidente dell’Ordine dei medici dal 2006 al 2020, è capolista di Fratelli d’Italia (come indipendente) al consiglio comunale. Cosa pensa dei sondaggi, tutti favorevoli al centrosinistra? "I sondaggi hanno ampi margini di incertezza. Nulla è mai scontato. Riprendo le parole dell’ex premier Romano Prodi: ‘Io...

Giancarlo Pizza, già presidente dell’Ordine dei medici dal 2006 al 2020, è capolista di Fratelli d’Italia (come indipendente) al consiglio comunale.

Cosa pensa dei sondaggi, tutti favorevoli al centrosinistra?

"I sondaggi hanno ampi margini di incertezza. Nulla è mai scontato. Riprendo le parole dell’ex premier Romano Prodi: ‘Io in una settimana persi il 5%’".

Se eletto, la prima proposta?

"Una commissione di esperti medici nell’ambito della ricerca scientifica biomedica, a disposizione dell’assessorato".

Con quale obiettivo?

"Formare giovani, con esperienze all’estero, che in qualche anno possano tornare a Bologna e ridare appeal al nostro sistema ospedaliero. Che, in generale, ha perso l’attrattività – per i pazienti di altre regioni – che aveva in passato".

Lei ha sollevato il nodo del rumore dell’aeroporto.

"Non dico di spostare il ‘Marconi’ dall’oggi al domani, ma bisogna rendersi conto che il problema, soprattutto per i residenti al Navile, è reale e grave. Ed è provato che lo sforamento di determinate soglie di rumore causa danni cardiologici e ansiolitici".

Che cosa pensa del progetto Passante?

"È una vera follia. A parte i disagi causati da anni di cantieri, una volta completato, il Passante aumenterà il traffico che attraversa la città e quindi i livelli di smog".

C’è un problema, invece, che si potrebbe risolvere subito?

"Trovare una sede idonea al Museo ‘Mille voci... mille suoni’ di Gianni Pelegalli. È una raccolta unica di oggetti legati alla storia della comunicazione, dal ’700 a oggi. È incredibile che in due mandati Merola non sia riuscito a collocare il Museo in una sede adeguata all’importanza di una collezione unica al mondo".

Luca Orsi