Il presidente Valentino Di Pisa e il professor Emilio Franzoni spengono le candeline della Fanep
Il presidente Valentino Di Pisa e il professor Emilio Franzoni spengono le candeline della Fanep

Bologna, 28 gennaio 2018 – La Fanep ricomincia da 35. Tanti sono gli anni di attività della Onlus dedicata ai piccoli pazienti della neuropsichiatria infantile e alle loro famiglie (FOTO). La ricorrenza è stata degnamente celebrata con una serie di eventi, culminati l’altra sera in una cena per 400 ospiti al centro congressi di Fico. Nel corso della bella serata è stato presentato il Cd di ‘C’è chi Fanep’, il nuovo inno dell’associazione con Barbara Cola, Paolo Mengoli e Andrea Mingardi. «E’ andato tutto molto bene, abbiamo battuto ogni record», sintetizza soddisfatto il professor Emilio Franzoni, responsabile scientifico di Fanep. La soddisfazione è soprattutto per la raccolta di fondi che permetteranno di rilanciare l’attività di eccellenza della Onlus: 6.000 euro sono arrivati grazie allo spettacolo che si è tenuto al teatro ‘Il Celebrazioni’ con i comici Duilio Pizzocchi e Giuseppe Giacobazzi; altri 5.000 euro sono stati consegnati da Mauro Tonello, presidente della Coldiretti Emilia-Romagna, grazie al mercato natalizio di Campagna Amica in piazza Re Enzo. Ulteriori 700 euro ha fruttato l’asta della sciabola vincente messa a disposizione dal plurimedagliato schermitore azzurro Luigi Samele.

«Nel 1983 iniziammo con la donazione di un televisore e un frigo per le mamme – ricorda il professor Franzoni – e nel 2012 abbiamo aperto il nuovo reparto di neuropsichiatria infantile da 1.000 metri quadri». E adesso? «Adesso avanti tutta: c’è da mantenere il livello di eccellenza della neuropsichiatria infantile e dell’accoglienza per le famiglie, e da mantenersi al passo con le nuove tecnologie».