Lugic in un'immagine di qualche anno fa (Fotolive)
Lugic in un'immagine di qualche anno fa (Fotolive)

Bologna, 20 febbraio 2021 – Totè da trasformare e schierare come ala grande e Lugic da prova ed eventualmente da inserire in organico. Trovata la stabilità e i risultati sotto la gestione di Luca Dalmonte, la Fortitudo prosegue nella sua opera di rinnovamento e miglioramento della propria rosa.

Asciugato il roster e con solo 4 stranieri tesserati, in casa dell’Aquila c’è in effetti uno slot ancora disponibile nel reparto stranieri eventualmente da sfruttare. Ecco così che già da lunedì si aggregherà alla squadra il serbo Lazar Lugic. Classe 1998, ala di 206 cm, Lugic quest’anno ha esordito in A2 a Biella dopo una serie di stagioni passate nelle minors tra Costa Volpino, Lumezzane, Piadena e Pizzighettone.

A Biella Lugic viaggiava a quasi 6 punti di media a partita (5.9), tirando con il 58 per cento da due, con il 24 dalla lunga distanza e il 71 nei tiri liberi. Un infortunio al dito di una mano l’ha tenuto fermo nell’ultimo mese, ma adesso sembra ristabilito e pronto a giocarsi le proprie chance. In Fortitudo il lungo serbo avrà una settimana di tempo per convincere Luca Dalmonte e lo staff biancoblù a tesserarlo, valutandolo un prospetto in chiave futura, diversamente rimarrà solo per gli allenamenti, in attesa magari di avere completamente ristabilito Stefano Mancinelli.