Una Effe incerottata si arrende a Trento
Una Effe incerottata si arrende a Trento

Trento, 21 novembre 2021 – La Fortitudo cede alla distanza sconfitta 84-77 dalla Dolomiti Enrgia Trento. Alla Blm Group Arena, la formazione di Antimo Martino tiene a lungo la testa del confronto, ma alla fine stanca dalle rotazioni cortissime e limitate anche dai falli, cede alla maggiore energia dei padroni di casa. La differenza arriva proprio nell’ultimo parziale quando Flaccadori e Forray hanno alzato ritmo e fisicità del gioco trentino e quando invece la Fortitudo si è trovata in evidente carenza di ossigeno.

Trento-Fortitudo, guarda le foto della partita

Aradori e Benzing sono stati gli ultimi ad arrendersi, Durham ha provato a dare fosforo ad una squadra che senza di lui in campo va in tilt e Groselle ha provato a battagliare sottocanestro, mentre non pervenuto Gudmundsson, poco presente Procida, sottotono Ashley, a sprazzi Baldasso che, sirene di mercato davano all'ultima con la Effe. Fortitudo senza Fantinelli, Mancinelli e Totè, mentre dall’altra parte Trento costretta invece a fare a meno di Caroline. Martino manda in campo Durham, Gudmundsson, Aradori, Benzing e Groselle.

L’Aquila parte subito bene con Benzing, 2 triple nel primo quarto, e Groselle, 6 punti di fila, che fanno il bello e cattivo tempo sottocanestro e con Durham che segna e fa segnare i compagni. Fortitudo avanti 2-6 e che dopo il momentaneo 6-6 trentino, infila un novo break di 12-0 portandosi avanti 6-18 al 5’. La seconda bomba di Durham vale il massimo vantaggio della Effe sull’8-21. Al 10’ Fortitudo avanti 17-25. La terza tripla di Benzing vale subito il nuovo +11 Kigili, ma Trento risponde con un parziale di 10-0 sfruttando 4’ di impasse di Aradori e compagni.

La Fortitudo continua però a martellare dalla lunga distanza (9 su 16 all’intervallo) con Aradori che segna 8 punti di fila, Benzing che mette la sua quarta tripla (su 4) e Baldasso che si scrive a referto. All’intervallo Kigili avanti 37-42, ma con Groselle e Ashley già a quota 3 falli e Benzing a 2.

Ad inizio ripresa Trento ribalta il punteggio si porta avanti 47-46, ma Aradori, Ashley e Durham rispondono ancora con un parziale di 2-13 che rilancia avanti la Fortitudo sul +10 sul 49-59 al 27’.
La sfida continua tra break e controbreak. Al 30’ Fortitudo avanti 58-63, ma ad inizio ultima frazione il 7-0 di Trento ribalta il punteggio e poi allunga sul 74-68. Un encomiabile Aradori e poi Benzing ci provano, ma la squadra di Martino è stanca e affaticata e subisce la maggiore energia degli avversari cedendo.






Dolomiti Energia Trento-Fortitudo Bologna 84-77: il tabellino

DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Flaccadori 17, Saunders 11, Reynolds 8, Mezzanotte, Williams 15; Bradford 14, Conti 2, Forray 10, Ladurner 7, Dall’Anna ne. All. Molin.
FORTITUDO KIGILI BOLOGNA: Durham 9, Gudmundsson 1, Aradori 20, Benzing 21, Groselle 10; Ashley 6, Procida 2, Baldasso 8, Zedda ne, Casali ne. All. Martino.
Arbitri: Rossi, Grigioni, Pepponi.
Note: parziali 17-25, 37-42, 58-63.
Tiri da due: Trento 24/51; Fortitudo 16/36. Tiri da tre: 7/16; 13/28. Tiri liberi: 15/21; 6/11. Rimbalzi: 35; 39.