Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 mag 2022

Marinelli affonda il Bologna a Venezia

...

8 mag 2022
gianmarco marchini
Sport

Marinelli, perché? Perché decidere una partita con un fischio così inspiegabile? Con il Var che ti richiama al monitor. Perché? La domanda resterà senza risposta, così come il Bologna è rimasto a mani vuote. Non solo per colpa dell’arbitro, certo. Ma la complicità è fortissima. Quel fischio stravolge l’inerzia di una partita che i rossoblù avevano avuto la forza di capovolgere. La forza di Sinisa, ieri tornato in panchina dopo trentacinque giorni di ricovero per la nuova battaglia contro la leucemia. Dopo i venti minuti di avvio-choc (2-0 per i veneziani), Mihajlovic cambia Theate con Orsolini e ribalta tutto: Arnautovic e Schouten avevano completato l’opera. Poi quel fischio. Peccato, davvero. Ora, però, restano due gare alla fine della stagione - Sassuolo e Genoa - per non avere altri rimpianti. Non ci sono più i punti per arrivare alla quota 50 chiesta da Saputo, e sono poche le possibilità di agganciare il decimo posto fissato all’inizio come l’obiettivo vero. Ma c’è un segnale da dare: questo Bologna, dei sei risultati utili di fila dopo ieri, dei pari con Milan e Juve, della vittoria con l’Inter, questo Bologna può avere futuro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?