Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 giu 2022

Milano Virtus Bologna, finale scudetto al veleno. Cosa è successo oggi

Le parole di Massimo Zanetti. che ha sottolineato la sudditanza arbitrale nei confronti dell'Olimpia dopo gara 5, hanno innescato replica e controreplica delle società

17 giu 2022
filippo mazzoni
Sport
Massimo Zanetti
Segafredo Virtus Bologna - A|X Armani Exchange Olimpia Milano
Legabasket LBA Serie A UnipolSai 2021-2022
Playoff - Finale - Gara 5
Bologna, 16/06/2022
Foto L.Canu / Ciamillo-Castoria
Massimo Zanetti (foto Ciamillo)
Massimo Zanetti
Segafredo Virtus Bologna - A|X Armani Exchange Olimpia Milano
Legabasket LBA Serie A UnipolSai 2021-2022
Playoff - Finale - Gara 5
Bologna, 16/06/2022
Foto L.Canu / Ciamillo-Castoria
Massimo Zanetti (foto Ciamillo)

Bologna, 17 giugno 2022 – Le parole nel dopo partita di gara-5 di ieri del patron bianconero Massimo Zanetti che ha sottolineato la sudditanza arbitrale nei confronti di Milano e del coach Ettore Messina, non potevano che suscitare la reazione dell’opinione pubblica alle sue parole e ovviamente la reazione di Milano.

Con un duro comunicato l’Olimpia ha accusato Zanetti di illazioni fantasiose, infondate e irresponsabili chiedendo alla Federazione Italiana Pallacanestro di interessare la procura federale.
Una dichiarazione durissima da parte di Milano a cui è arrivata la pronta e decisa replica della Virtus.

Nella puntualizzazione il club bianconero sostiene infatti che le dichiarazioni del patron Zanetti non avessero carattere offensivo nei confronti di Milano e dei suoi tesserati, respingendo al mittente anche le accuse di aver rilasciato dichiarazioni irresponsabili, considerando fuori luogo la richiesta di interessare la Procura Federale come richiesto dal club milanese.

Ieri sera la Virtus Bologna ha vinto gara-5 della finale scudetto del campionato di basket, battendo per 84-78 l'Olimpia. La serie è adesso sul 3-2 per il team meneghino. Gara-6 si disputerà a Milano domani alle 20,30. L'eventuale Gara-7 andrà in scena a Bologna lunedì alle 21.

Ecco il testo della risposta Virtus e anche del comunicato di Milano.

La risposta della Virtus Bologna

“Pur essendo completamente concentrata nella preparazione del match di domani, Virtus Pallacanestro Bologna ritiene doverose alcune puntualizzazioni riguardo all’odierno, per certi versi sorprendente, comunicato di Pallacanestro Olimpia Milano. Le dichiarazioni rese dal Dott. Zanetti appena dopo la fine della gara di ieri sera non hanno contenuto offensivo nei confronti del club di Milano o di suoi tesserati, tantomeno nei confronti della sua proprietà verso la quale, anzi, ha più volte manifestato rispetto e stima. Men che meno le medesime affermazioni del Dott. Zanetti - così come altre della Virtus - possono essere ritenute irresponsabili. Proprio l’impegno, in termini di investimenti e totale dedizione, profuso in questi anni da Virtus Bologna dimostrano quanto il Dott. Zanetti e l’intero staff del club siano coinvolti nella crescita e sviluppo dell’intero movimento della pallacanestro italiana. Pertanto, risulta fuori luogo l’invito addirittura alla Procura Federale ad attivarsi per valutare sanzioni per dichiarazioni per nulle lesive di altri soggetti o club”.

Il comunicato dell’Olimpia Milano

“Preso atto delle dichiarazioni post Gara 5 rilasciate dal Dottor Zanetti, la Pallacanestro Olimpia Milano si dichiara stupita e indignata per le parole, le insinuazioni e i toni utilizzati dal proprietario della Virtus Bologna. L’Olimpia Milano e la sua proprietà sono note in tutta Europa per la correttezza e lo stile. Sfortunatamente non è la prima volta che il Dott. Zanetti si abbandona a considerazioni gratuite e offensive nei confronti del nostro club e dei suoi tesserati. Oltre che fantasiose e infondate, in questo momento risultano anche irresponsabili come lo erano state quelle rilasciate da altri membri della società bolognese alla vigilia di una serie che avrebbe dovuto mettere in mostra solo la parte buona del nostro movimento. Quel movimento di cui evidentemente all’attuale proprietà della Virtus interessa pochissimo. L’Olimpia invita pertanto la Federazione ad attivare la procura federale per verificare se ci siano gli estremi per provvedimenti sanzionatori nei confronti della Virtus e della sua proprietà. Al tempo stesso raccomanda al proprio pubblico di non rispondere alle provocazioni della sponda avversaria e mostrare una volta di più quale sia lo stile Olimpia”.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?