LUCA RAVAGLIA
Cronaca

Ippodromo del Savio, tornano le serate di corse al trotto. Riapertura record dopo l’alluvione

Le serate terranno compagnia agli appassionati di tutta la Romagna e ai turisti che il martedì, il venerdì e il sabato dal 30 giugno al 2 settembre vorranno lasciare la riviera per concedersi il piacere dello sport visto dal vivo e a ingresso libero

Cesena, 28 giugno 2023 – ‘Emozioni che uniscono generazioni’ è il nuovo slogan che annuncia l’apertura delle serate di corse al trotto all’Ippodromo del Savio, che terranno compagnia agli appassionati di tutta la Romagna e ai turisti che il martedì, il venerdì e il sabato dal 30 giugno al 2 settembre vorranno lasciare la riviera per concedersi il piacere dello sport visto dal vivo e a ingresso libero.

Approfondisci:

Alluvione Cesena, prevenzione sotto esame: “Ecco come è stata fatta”

Alluvione Cesena, prevenzione sotto esame: “Ecco come è stata fatta”
L'Ippodromo del Savio riparte dopo l'alluvione (foto Ravaglia)
L'Ippodromo del Savio riparte dopo l'alluvione (foto Ravaglia)

Ma non è stato facile essere qui, oggi, ad annunciare l’apertura del sipario in un anello a due passi dal fiume che poco più di un mese fa anche in questo tratto esondò, allagando e distruggendo. Lo sa bene il presidente di HippoGroup Cesenate Massimo Umberto Antoniacci: “Oggi possiamo presentare la stagione dell’ippodromo del Savio e tutti gli appuntamenti a carattere nazionale e internazionale della stagione ippica in buona parte grazie al lavoro di tantissimi volontari provenienti dalla nostra città, dalla nostra Regione e da tutta Italia. A pochi giorni dalla conclusione di quei terribili momenti, il Comune di Cesena aveva indicato l’Ippodromo come luogo simbolo per l’organizzazione di un momento di ringraziamento collettivo ai volontari. Oggi è l’Ippodromo che ringrazia e apre le sue porte ai cesenati e a tutti coloro che vorranno godere dello spettacolo delle corse fino al gran finale del Campionato Europeo Orogel”.

Approfondisci:

Alluvione Cesena, viaggio nel quartiere fantasma tra finestre chiuse e luci spente

Alluvione Cesena, viaggio nel quartiere fantasma tra finestre chiuse e luci spente

Antoniacci si è concesso una passeggiata passando in rassegna i box delle scuderie, anch’essi ripuliti a tempo di record e trovando un intero mondo pronto a ripartire, con più entusiasmo di prima, forte anche di una storia di primissimo piano. Nel 2022 si festeggiarono i 100 anni di apertura dell’impianto di proprietà comunale e ora già si rilancia, partendo dalla coesione di una comunità che in questo mese ha mostrato il meglio di se stessa. La comunità che tra le tribune e il parterre dell’Ippodromo ha trascorso momenti impossibili da dimenticare, crescendo tra il parco giochi, i gelati offerti dai nonni o da mamma e papà ed emozionandosi sbirciando a bordo di un trenino il dietro le quinte delle scuderie. Tutte opportunità che ora torneeranno ad essere disponibili per tutti. Grazie all’impegno di tutti.

E a proposito di recuperi a tempi record, lo stesso apprezzamento lo merita l’attiguo Club Ippodromo, che il 16 maggio era stato invaso dall’acqua e che ora è risorto, completamente rinnovato e con investimenti che superano il milione di euro grazie e all’abnegazione dei suoi gestori, supportati da squadre di artigiani, elettricisti, idraulici e centinaia di volontari, sportivi e non. Così la piscina è stata svuotata dal fango e riempita di acqua trasparente, i campi da tennis sono stati rifatti, così come la pavimentazione e gli impianti elettrici. In queste ore si lavora sul terreno da gioco dedicato al calcetto. Poi arriveranno le feste nel grande prato e i lavori nella palestra interna, che era stata sommersa. Sembrava impossibile, e invece no. Perché è così che funziona in Romagna.