Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Inizia il braccio di ferro tra Lube e Itas Trentino

Alle 20.30 di oggi scatta all’Eurosuole Forum la serie di semifinale scudetto. La formazione civitanovese mira alla quinta finale consecutiva

Vai Lube, dimostra chi sei. Da stasera entra nel vivo la difesa dello scudetto da parte dei giocatori di Blengini, alle 20.30 (con diretta Rai Sport) scatta infatti la serie di semifinale contro l’Itas Trentino, addirittura il terzo confronto di fila nelle semifinali playoff tra i club più titolati nel nuovo millennio. Civitanova mira alla quinta finale consecutiva, Trento non la raggiunge dal 2017 (persa guardacaso con la Lube), i padroni di casa sia nel 2019 che l’anno scorso si sono imposti in quattro incontri, la prima volta non avevano il fattore campo a favore, poi sì. Dodici mesi fa i dolomitici sbancarono l’Eurosuole Forum nel primo atto con 23 punti, 68% e 5 ace proprio di Lucarelli, prima di essere travolti da Simon &c. Se la serie iniziata ieri tra Perugia e Modena mette di fronte le squadre con più "nomi", quella tra Lube e Itas vede da una parte l’esperienza dei campioni d’Italia che devono sfoderare l’orgoglio a difesa del tricolore, dall’altra chi gioca la miglior pallavolo al momento. La scorsa settimana Trento ha impressionato riuscendo ad eliminare Perugia dalla Champions e tornare in finale per il secondo anno di fila. Un avversario ultra galvanizzato contro una Lube che è ferma da 12 giorni ed ha la pressione di dover vincere un titolo stagionale. È rimasto quello più importante a livello nazionale e il terzo trionfo consecutivo sarebbe leggenda, un evento che non accade dal 2005 con la mitica Sisley Treviso. È sfida tra formazioni da alte percentuali d’attacco (biancorossi al top con 52,3%, ospiti quarti con 51,5%), la Lube in campionato ha fatto più ace, l’Itas più muri. Si giocherà con la capienza piena, 100% e non si può mancare perché sarà grande volley. A livello individuale ci sono in campo quattro dei 10 migliori centrali del pianeta, schiacciatori infiniti come Kazyiski (Trento di fatto è senza un opposto puro) e Juantorena che però accusa un problemino, c’è la bandiera azzurra Zaytsev e il futuro della Nazionale Michieletto, ancora quel Lavia che poteva venire qui e il fresco ex Lucarelli.

Le formazioni

Cucine Lube Civitanova: palleggiatore De Cecco; opposto Zaytsev; schiacciatori Juantorena e Lucarelli; centrali Simon e Anzani; libero Balaso. A disposizione: Sottile, Garcia, Kovar, Yant, Diamantini, Jeroncic, Marchisio. All. Blengini.

Itas Trentino: palleggiatore Sbertoli; opposto Lavia; schiacciatori Kazyiski e Michieletto; centrali Podrascanin e Lisinac; libero Zenger. A disposizione D’Heer, Cavuto, Pinali, Albergati, Sperotto, De Angelis. All. Lorenzetti.

Andrea Scoppa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?