Il centrocampista Lorenzo Perfetti, ex Maceratese
Il centrocampista Lorenzo Perfetti, ex Maceratese
Domenica andrà in scena il tanto atteso derby tra Civitanovese e Maceratese. Nell’undici di Buratti c’è tutta la voglia di accantonare la sconfitta di domenica, ma non sarà una passeggiata. A conoscere meglio di tutti gli avversari è l’esperto centrocampista Lorenzo Perfetti, che nella Maceratese ha militato in...

Domenica andrà in scena il tanto atteso derby tra Civitanovese e Maceratese. Nell’undici di Buratti c’è tutta la voglia di accantonare la sconfitta di domenica, ma non sarà una passeggiata. A conoscere meglio di tutti gli avversari è l’esperto centrocampista Lorenzo Perfetti, che nella Maceratese ha militato in diverse stagioni. Il centrocampista vorrà vivere la sfida da protagonista, "dando il massimo per regalare una vittoria che farebbe felice tutta la piazza".

Come vive il derby da ex?

"Sono sereno e concentrato sulla gara. Domenica ci giochiamo molto, ma non tutto. Perché in palio ci sono sempre tre punti. Tuttavia si tratta di un derby, una sfida che ha un sapore particolare per entrambe le città. Avendola vissuta in passato so che non si tratta di una partita qualunque, dunque dovremo dare il massimo, anche perché abbiamo di fronte un avversario molto tosto. Da ex non rinnego il passato: alla Maceratese ho vissuto forse gli anni migliori della mia carriera, ma come in ogni cosa c’è un inizio e una fine. Ora bisogna guardare al presente, la Civitanovese è la squadra in cui gioco e perciò spero di poter regalare ai tifosi e alla piazza la gioia della vittoria".

Quali le ambizioni a livello personale?

"Prima di tutto di vincere il confronto, perché i tre punti servono sia per il morale che per la classifica. Perciò mi auguro di sfoderare una prestazione convincente sia a livello personale che di squadra. Domenica scorsa abbiamo fatto una buona performance sul piano del gioco, ma il risultato non ci ha premiati. Stavolta speriamo di abbinare entrambe le cose".

Francesco Rossetti