Bologna, 22 gennaio 2020 - In occasione del ventennale della morte di Craxi si susseguono interviste con pareri contrastanti a personaggi della sua epoca politica. Perché non si intervistano di nuovo chiedendo loro cosa ne pensano del risultato finale dell’attività del pool di ‘mani pulite’? Sono stati più i danni che i benefici.
Renato Rossignoli, Ravenna

risponde il condirettore del Resto del Carlino, Beppe Boni

 

Molti dei superstiti di quell’epoca politica ormai consegnata alla storia hanno parlato diffusamente in questi giorni in occasione della commemorazione della morte di Bettino Craxi.La valutazione è nota a tutti. La magistratura ha spazzato via una intera classe politica (non tutta) che però nel panorama del finanziamento illecito dei partiti ha creato un vuoto di legalità colmato dai giudici. Che a sua volta hanno agito anche con atteggiamenti che ne hanno offuscato in parte la credibilità. Il Psi che tentava di smarcarsi dai comunisti fu messo nel tritacarne con la Dc. Il finanziamento illecito era spalmato su tutti i partiti ma il Pci fu solo sfiorato dalle inchieste. Sarà un caso... 
beppe.boni@ilcarlino.net