‘Patto per la lettura’. Adesso c’è la firma

A S. Elpidio a Mare, l'amministrazione firma il 'Patto per la lettura' per potenziare la Biblioteca 'Santori' e diventare 'Città che legge', puntando a fondi per progetti culturali e di aggregazione.

‘Patto per la lettura’. Adesso c’è la firma

‘Patto per la lettura’. Adesso c’è la firma

Ufficializzata la firma del ‘Patto per la lettura’ con cui l’amministrazione punta a diventare ‘Città che legge’, accedendo così a fondi utili per progettualità legate alla Biblioteca ‘Santori’ e al suo potenziamento, in termini di dotazione libraria e di appeal verso lettori di ogni età. "Questa firma è frutto di un percorso iniziato in passato – introduce il sindaco Alessio Pignotti ringraziando l’ex assessore alla cultura, Michela Romagnoli – e che unisce più realtà che hanno aderito a un Patto in cui tutti siamo comprimari". Per l’assessore alla cultura, Matteo Verdecchia, la biblioteca comunale è un luogo da valorizzare "per cui lavoreremo per farne un centro culturale di riferimento per la città e un luogo di aggregazione". Tocca alla responsabile dell’Ufficio Cultura, Lorella Paniccià, e alle bibliotecarie quantificare il lavoro fatto con le scuole (presente la vicaria dell’Ic, Silvia Cardi), le attività quotidiane e i progetti: "Perseverando, abbiamo triplicato i prestiti in soli due anni. E i risultati si vedono. Diventare ‘Città che legge’ ci permetterebbe di accedere a importanti risorse economiche, per finanziare progettualità importanti, consentendoci di ampliare la nostra offerta e la nostra attrattività".