VALERIO FRANZONI
Cronaca

Ballottaggio, Fabbri lancia Pagnoni: "Ha fatto tanto, ora avanti con lui"

Il riconfermato sindaco di Ferrara appoggia l’uscente di Copparo: "La strada imboccata è quella giusta"

Ballottaggio, Fabbri lancia Pagnoni: "Ha fatto tanto, ora avanti con lui"

Ballottaggio, Fabbri lancia Pagnoni: "Ha fatto tanto, ora avanti con lui"

È stato un sentito appello a recarsi alle urne domenica e lunedì e a scegliere la continuità amministrativa del Comune, quello lanciato martedì da Fabrizio Pagnoni nel corso del partecipato aperitivo elettorale, organizzato in vista del ballottaggio che lo vedrà contendersi la fascia di sindaco con Enrico Bassi. Per sostenere il primo cittadino uscente in corsa per il secondo mandato, supportato dal Centrodestra unito e la lista Uniti per Copparo, è intervenuto l’amico e confermatissimo sindaco di Ferrara Alan Fabbri, assieme al capolista della Lega a Ferrara Nicola Lodi. Fabbri ha rimarcato gli importanti risultati raggiunti dal 2019 a oggi, sia a Ferrara che a Copparo, nonostante le difficoltà dei due anni di pandemia senza i quali "avremo potuto fare ancora di più", ed evidenziato la collaborazione tra le due realità su temi importanti: "Ho fiducia in Copparo, nelle persone che andranno a votare e andranno a scegliere coerentemente. Come sono fiducioso che gli altri candidati sindaci che non sono al ballottaggio abbiano la voglia di fare capire qual è la strada giusta: molto spesso si dice ‘lasciamo la libertà di voto’, e molto spesso significa che la libertà di voto va verso chi ha amministrato e creato qualcosa per questo territorio. Non torniamo indietro, andiamo avanti, perché per un sindaco cinque anni sono importanti, dieci sono altrettanto importanti".

Un sentito ringraziamento è stato rivolto a Fabbri da Pagnoni che, nel proprio intervento, ha rivendicato come l’amministrazione abbia rappresentato la discontinuità rispetto al passato che la comunità chiedeva: "Abbiamo portato un modo nuovo di vedere le cose, un mondo nuovo di farle e, nonostante il biennio di Covid, dati alla mano questa amministrazione ha viaggiato al doppio della velocità in termini di investimenti rispetto a quella che l’ha preceduta". E ha posto l’accento sui progetti, "non promesse elettorali", pronti ad andare avanti "perché già decisi". Quindi, l’appello ad andare nella direzione della continuità.