"Mezzo milione alla Pro Loco. I soldi come vengono spesi?"

Il consigliere della Lega a Codigoro chiede trasparenza sull'uso di 478mila euro erogati alla Pro Loco nel 2022, sollevando dubbi su spese e rendicontazioni.

"Mezzo milione alla Pro Loco. I soldi come vengono spesi?"

"Mezzo milione alla Pro Loco. I soldi come vengono spesi?"

"Chi controlla l’esito delle risorse che il comune di Codigoro, eroga alla Pro Loco, nel 2022 ben 478mila euro. Vorrei vedere le fatture emesse dalla stessa a riscontro dei fondi assegnati dal comune e conoscere se le singole manifestazioni hanno avuto un esito positivo o negativo". E’ il senso dell’interpellanza presentata dal consigliere della Lega all’opposizione, Marco Barboni, nell’ultima assise comunale, al sindaco Alice Zanardi, in merito all’associazione turistica guidata da Davide Nardini. "Leggo nel bilancio della Pro Loco dell’assegnazione di 32.807 euro per contributi ad altre associazioni - ha aggiunto - quali i parametri con cui vengono assegnati alle associazioni, chi li stabilisce e quali associazioni. Non sarebbe più trasparente avere l’elenco completo delle associazioni che hanno beneficiato di questi contributi e di quanti per ognuna?". Il consigliere ha chiesto lumi anche sui consulenti che hanno ricevuto complessivamente oltre 6mila euro "chi sono questi consulenti e su che base sono state fatte le scelte?". Ha aggiunto di voler sapere dove sono i libri stampati su Pomposa per una spesa di 27mila euro e di poterne prendere visione. "Vorrei inoltre conoscere chi è la persona incaricata dal Comune che verifica le spese delle manifestazioni, dei fondi che vengono erogati alla Pro Loco per ogni manifestazione. E se a fronte delle somme erogate la Pro Loco invii una rendicontazione di come andata, finanziariamente la manifestazione o altrimenti – ha concluso Barboni – mi spieghi come avviene il controllo sui soldi pubblici erogati".

cla. casta.