Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 giu 2022

Pnrr, i rilievi con un drone "Progetti per 5 milioni"

Il sindaco Fabrizio Pagnoni ha partecipato alle misurazioni con i tecnici

21 giu 2022

Sono iniziate ieri, le operazioni di rilievo e misurazione delle piazze e delle vie di centro storico di Copparo. Attività, queste, che sono propedeutiche alla realizzazione del progetto ‘Rigenera Copparo’, la proposta comunale di rigenerazione urbana a cui sono stati assegnati 5.086.000 euro del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Per tre giorni i tecnici di Geogrà saranno impegnati in rilievi topografico plano altimetrico, laser scanner e fotogrammetrico.

Questi rilevamenti saranno condotti con droni, camere e apparecchiature all’avanguardia, dal momento che le strumentazioni tradizionali non consentirebbero altrettanta precisione e rapidità di elaborazione, vista l’estensione e la complessità dell’area coinvolta. Grazie a queste operazioni, verrà restituito il disegno del cuore del paese, comprese le facciate e la fontana, allo stato di fatto, altezze, quote, sezioni, andamento delle soglie e del terreno, per poi procedere con il progetto. A presenziare all’avvio dell’attività, nella piazza principale di Copparo, era presente anche il sindaco Fabrizio Pagnoni, che ha assistito ai primi rilevamenti effettuati tramite l’impiego di un drone. ‘Rigenera Copparo’ è composto di quattro interventi che, come detto, prevedono un investimento complessivo di 5.086.000 euro, di cui 86mila euro a carico della municipalità per la redazione della progettazione preliminaredefinitiva, esclusa dal finanziamento.

Nello specifico, è prevista la riqualificazione delle piazze del centro storico, piazza del Popolo, piazza della Libertà e i suoi giardini, il restauro della fontana monumentale, la risistemazione di via Roma, piazza Giovanni XXIII, del cortile municipale e della piazzetta di via Aleotti. Poi, il restauro del Palazzo Municipale, delle decorazioni e delle facciate storiche prospicienti le piazze, oltre alla riqualificazione del coperto. E ancora, la riqualificazione della scuola primaria ‘Oreste Marchesi’, delle facciate principali prospicienti le piazze e completamento dei lavori di messa in sicurezza di consolidamento sismico e strutturale, oltre alla riqualificazione di Villa Zardi, quale sede di associazioni culturali, sociali e di volontariato. L’obiettivo del progetto è di ridare vita e splendore, ovvero rigenerare il centro storico cittadino, attraverso il miglioramento del patrimonio storico architettonico, del decoro urbano e degli spazi comunitari, favorendo peraltro il sostegno e lo sviluppo alle attività economiche, culturali, di spettacolo e tempo libero. Il progetto è stato finanziato attraverso il Decreto del 4 aprile, tra i progetti di rigenerazione urbana avanzati e già ammessi a dicembre. Si tratta di contributi volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

Valerio Franzoni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?