Mattia Vitale (foto BusinessPress)
Mattia Vitale (foto BusinessPress)

Ferrara, 15 gennaio 2019 - Si apre qualche spiraglio nella trattativa per Ervin Zukanovic: il Genoa avrebbe acconsentito alla partenza del proprio difensore, da giorni nelle mire della Spal. Nelle scorse ore era stato Prandelli a frenare la cessione, ma secondo indiscrezioni la società rossoblu avrebbe cambiato idea. Il giocatore ora in forza al Grifone sarebbe, nei piani della società di via Copparo, il nome giusto per coprire il buco lasciato dalla partenza di Johan Djourou. O, almeno, la presunta partenza: perché lo Xamax, club svizzero interessato al numero 3 spallino, avrebbe già rinunciato ad ingaggiarlo a causa delle sue precarie condizioni fisiche.

Secondo la società svizzera, infatti, Djourou avrebbe bisogno di altri 2-3 mesi per riprendersi completamente dall’infortunio patito al San Paolo contro il Napoli: in tal caso, i contatti tra le due società riprenderebbero solamente in estate (a meno che la Spal non decida di risolvere il contratto con il proprio difensore anzitempo). Il punto fermo della giornata di mercato è, invece, rappresentato dal futuro di Mattia Vitale: il centrocampista classe 97 è stato ceduto a titolo temporaneo (fino al 30 giugno) al Carpi.