Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Simon il più continuo, Yant sbaglia troppo

ANZANI 6: nel secondo set, quando i suoi sembrano smarriti, si mette al lavoro per provare a raddrizzare la situazione. Ma neanche la sua esperienza cambia le cose per la Lube.

BALASO 6: prestazioni sufficiente la sua, nonostante degli errori soprattutto nella prima parte dell’incontro. Prova a salire con il passare dei minuti ma serve a poco.

DE CECCO 5.5: apparso più indeciso e meno sicuro di altre circostanze, l’attacco della Lube trova grandi difficoltà contro Trento e lui non riesce a trovare i rimedi per correggere la situazione.

DIAMANTINI sv: Blengini lo inserisce per provare a dare una scossa alla squadra nel secondo e nel terzo set.

GARCIA 6: trova un importante ace, ma non riesce ad incidere sul match negli scampoli in cui è in campo.

KOVAR 5.5: un paio di attacchi punto nel terzo set quando Blengini prova a mescolare un po’ le carte, ma anche qualche errore gratuito.

LUCARELLI 5.5: prestazione decisamente sottotono la sua soprattutto nei primi due set in cui non riesce mai a incidere. Prova a salire in cattedra nel terzo, ma ormai è troppo tardi.

SIMON 6: è il più continuo dei suoi, riesce ad essere costante nel corso di tutto il match e forse meriterebbe più palloni per provare a ravvivare l’attacco.

YANT 5: buoni sprazzi del suo talento qua e là nel corso del match, ma abbinati anche a tantissimi errori. La sua è una partita sulle montagne russe, senza troppo divertimento.

ZAYTSEV 5.5: è l’ultimo ad alzare bandiera bianca, ci prova sempre con la solita combattività e la solita grinta. Ma stavolta non sembra lucidissimo e spesso finisce per rimbalzare contro muro e difesa dei padroni di casa.

BLENGINI (all.) 5: ancora una prova decisamente sottotono della sua squadra, ora servirà una grande prova in casa per provare a rimettere in sesto una serie cominciata malissimo.

re. ma.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?