Cena a scrocco al ristorante, scappano senza pagare: denunciata coppia di marchigiani

Dopo l’abbuffata a base di pesce, il 30enne e la 25enne sono usciti dal locale con la scusa di voler fumare una sigaretta e se la sono o data a gambe. Ecco come sono stati identificati

Specialità di pesce al  ristorante, foto generica
Specialità di pesce al ristorante, foto generica

Ancona, 4 febbraio 2024 - Si sono fatti servire un menù a base di pesce annaffiato con una buona bottiglia di vino, ma quando è stata l'ora di pagare il conto della cena, il cameriere ha fatto l'amara scoperta: la coppia se l'era data a gambe dopo essere uscita dal ristorante con la scusa di voler fumare una sigaretta.

E' successo a San Gemini, in Umbria, dove i carabinieri hanno deferito in stato di libertà - per insolvenza fraudolenta - una giovane coppia marchigiana, lui 30enne e lei 25enne, entrambi gravati da precedenti di polizia. La cena a scrocco risale alla serata del 13 gennaio: i due, dopo aver prenotato telefonicamente, si erano presentati presso il ristorante del luogo e dopo l'abbuffata se ne sono andati, come dicevamo, senza sborsare un centesimo.

Approfondisci:

Bologna: prova ad uscire dal supermercato con 38 confezioni di carne senza pagare, presa

Bologna: prova ad uscire dal supermercato con 38 confezioni di carne senza pagare, presa

Come son stati identificati

Il titolare del ristorante ha immediatamente presentato denuncia-querela presso la locale stazione dei carabinieri: le accurate indagini svolte dai militari, partendo dal numero di telefono lasciato per la prenotazione e ricorrendo anche alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona, hanno consentito di risalire all'identità della coppia, immediatamente riconosciuta dal denunciante. Per i due è così scattata la denuncia penale oltre che la proposta al Questore per l'emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di San Gemini.