Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 gen 2022

Pettirosso, più di mille animali soccorsi

Il centro fauna chiude un anno vissuto a cento all’ora. "Ma il Covid ci ha messo in grande difficoltà"

3 gen 2022
Un’iniziativa del Pettirosso, l’estate scorsa
Un’iniziativa del Pettirosso, l’estate scorsa
Un’iniziativa del Pettirosso, l’estate scorsa
Un’iniziativa del Pettirosso, l’estate scorsa
Un’iniziativa del Pettirosso, l’estate scorsa
Un’iniziativa del Pettirosso, l’estate scorsa

Ben 6411 animali selvatici sono stati ospitati al centro fauna il Pettirosso nell’anno che si è appena concluso. Il bilancio lo fanno i volontari del centro. "Si è appena concluso – spiegano – un anno sicuramente difficile per il Pettirosso. Vivendo nell’era dell emergenza Covid il centro ha sofferto, a volte più di altri settori, perché nonostante abbia continuato a stare al fianco dei cittadini con servizi h24 nella sicurezza stradale, nel monitoraggio sanitario e con tanti altri servizi dati ai cittadini e agli animali, non gli è mai stato riconosciuto il calo economico derivato dalle eventuali offerte e donazioni che gli permettono di proseguire nella propria attività come Onlus. E nonostante tutto gli ingressi sono arrivati a 6411 animali selvatici feriti o in difficoltà. A questi aggiungiamo 1113 interventi di recupero in provincia di Modena e non solo. Tanti – continuano – sono i progetti realizzati come la formazione delle Polizie locali di Modena e di altre regioni come il Veneto e alcuni guardiaparco della Lombardia. Ma nel 2021 sono ricominciate le iniziative di successo in presenza per il ’Popolo del Pettirosso’ per grandi e piccini, e per restare aggiornati su quelle del 2023 consigliamo sempre di seguire il sito o la pagina Facebook aggiornata sempre in tempo reale. Intanto nell’anno appena passato si sono allacciate nuove collaborazioni con la Fondazione Cetacei di Riccione e il Rifugio Matildico per la salvaguardia e la cura del lupo appenninico". "Ma il Pettirosso – aggiungono i volontari – non si ferma qui. Tra i nuovi progetti c’è anche la trasformazione in Associazione Nazionale, con l’apertura di 5 sezioni in 5 regioni diverse per avere un riconoscimento del Ministero dell’Ambiente, potendo dare maggior voce agli animali selvatici sempre più bistrattati sempre più dimenticati. I tempi sono maturi e grazie ai sostenitori ed al 5 ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?