L'esultanza dopo il gol di Boga
L'esultanza dopo il gol di Boga

Reggio Emilia, 30 ottobre 2019 –  E' la notte di Sassuolo-Fiorentina. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, infatti, va in scena la decima giornata di campionato, un turno infrasettimanale.  La Fiorentina vince battendo 2-1 un Sassuolo sparito dal campo dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio grazie a un bel gol di Boga.

Castrovilli e Milenkovic nella ripresa ribaltano il risultato e permettono alla "Viola" di portare a casa tre punti che le permettono di tornare in scia con prospettiva Europa. Si comincia con De Zerbi che conferma il 4-2-3-1 schierato a Verona con Djuricic tra Boga e Berardi e Caputo unica punta. Il compito
di reggere il peso offensivo è affidato alla coppia Duncan-Magnanelli.

Montella è costretto a cambiare volto alla Fiorentina schierata nelle ultime sette partite. Non c'è Ribery (tre giornate di stop), out Caceres e Ranieri, va in panchina Badelj. Il ko con la Lazio ha lasciato il segno e, tra gli assenti, c'è anche Montella in tribuna per squalifica.

Avvio da incubo per i neroverdi, bravi a non disunirsi e a crescere con il passar dei minuti. Boga a sinistra ha numeri e velocità, un problema per Venuti che il confronto lo regge, ma che non trova molto aiuto nei raddoppi da parte dei compagni. Dopo le prime scintille, l'esterno trova il varco giusto, parte da sinistra, ne salta un paio e, al 24°, di destro infila Dragowski sul secondo palo. Gran gol e Sassuolo in vantaggio.

La Fiorentina accusa il colpo, la "Viola" sprint dei primi minuti diventa macchinosa. Il solo Castrovilli prova con i suoi strappi a dar man forte a un tridente che non produce molto, anche se Boateng al 36° impegna Consigli. Il gol viola (oggi in rosso i toscani) arriva anche, ma la rete di Benassi viene annullata per il fuorigioco di Pulgar. Si va al riposo sull'1-0 per il Sassuolo.

Nella ripresa Fiorentina più propositiva e allora De Zerbi decide di togliere uno spento Djuricic. Non punge l'attacco viola e allora ci pensa
Castrovilli (il migliore dei suoi) a trovare l'inserimento giusto e a svettare di testa sul perfetto cross di Venuti: 1-1 al 63°. Il pareggio è meritato, ma ai gigliati non basta. Dopo l'annuncio dello speaker dello stadio che intima di fermare i cori razzisti nei confronti di Duncan, ancora Castrovilli trova il modo per mettere al tappeto il Sassuolo: suo l'assist per Milenkovic che di piatto mette dentro.

La Fiorentina legittima il vantaggio con Chiesa che impegna Consigli, ma rischia al 90°: clamoroso l'errore sotto-porta di Marlon. Finisce 2-1, la Fiorentina si è rialzata dopo la sconfitta e le polemiche del match contro la Lazio.

Il tabellino 

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Romagna, Peluso; Duncan (37° st Traore sv), Mangnanelli; Boga, Djuricic (11° st Obiang), Berardi; Caputo (24° st Defrel). In panchina: Turati, Russo, Muldur, Raspadori, Piccinini, Ghion, Locatelli, Kyriakopoulos. Allenatore: De Zerbi

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Venuti, Milenkovic, Pezzella, Dalbert; Castrovilli, Pulgar, Benassi (42° st Badelj sv); Chiesa, Boateng (30° st Vlahovic sv), Sottil (16° st Ghezzal). In panchina: Terracciano, Brancolini, Pedro, Cristoforo, Eysseric, Ceccherini, Zurkowski, Rasmussen, Terzi. Allenatore: Russo (Montella squalificato)
ARBITRO: Mariani di Aprilia
RETI: 24° pt Boga, 18° st Castrovilli, 36° st Milenkovic
NOTE: Serata serena, terreno in buone condizioni. Spettatori: 15mila circa. Ammoniti: Venuti, Caputo, Pezzella, Djuricic, Berardi, Dalbert, Castrovilli. Angoli: 3-6. Recupero: 2'; 6'.

Serie A, risultati e classifica in tempo reale

Sassuolo Fiorentina, rivivi la diretta