Una fase della partita Vuelle - Grissin Bon
Una fase della partita Vuelle - Grissin Bon

Pesaro, 5 maggio 2019 – La Vuelle perde rovinosamente contro Reggio Emilia, ma si salva grazie alla sconfitta di Pistoia a Varese. Boniciolli schiera McCree, Artis, Lyons, Zanotti e Mockevicius. Pillastrini risponde con Dixon, Aguilar, Gaspardo, Johnson e De Vico. Partita in salita per la Vuelle, che a pochi minuti dall’inizio si ritrova a dover recuperare 8 punti di svantaggio. Lyons, con un tiro da tre prova ad accorciare le distanze (9-12) poi è ancora Reggio Emilia che approfitta delle difficoltà difensive di Pesaro e punisce con Gaspardo. Il primo quarto si chiude 12 a 24.

Si torna in campo con il doppio errore biancorosso, con Artis e Mockevicius che sbagliano da sotto canestro e il contropiede degli emiliani che puniscono prima con Mussini poi con Dixon (14-31). È la squadra di Pillastrini a fare il gioco, poi sul 19-42 la Vuelle prova una timida reazione con una tripla di Lyon, poi con Mockevicius dalla lunetta e ancora Blackmon dall’angolo. Il secondo quarto si chiude tra i fischi del pubblico della VitriFrigo Arena 31-49.

Si torna dall’intervallo con le due triple di McCree che danno la scossa al palazzetto (37-49) e rimettono in pista Pesaro che si fa sotto a 10 lunghezze. Ancora Reggio Emilia a spingere sull’acceleratore con un doppio Dixon che costringe Boniciolli al time out (43-60). Si rivede in campo Lyons (in panchina dall’inizio del secondo quarto), ma la Vuelle si perde dietro a Johnson-Odom (miglior realizzatore fin qui della Grissin Bon) che punisce con la tripla e poi con i canestri del 47-74.

Lyons e Zanotti aprono l’ultimo periodo (51-81) ma dall’altra parte Dixon spegne gli entusiasmi, anche quelli dei tifosi che hanno cominciato ad abbandonare il palazzetto a partita ancora in corso: chi resta tempesta la squadra di fischi a fine partita (video). Un’ultima uscita casalinga da dimenticare, con molto nervosismo anche sugli spalti. A tre minuti dalla fine da segnalare l’infortunio al polso di Pablo Aguilar, autore di 7 punti, costretto ad uscire prima del tempo. Dalla lunetta è ancora Ortner, che spara le ultime cartucce su una Vuelle che ormai non reagisce nemmeno più. Finisce 73-100.