Bersani "La sinistra dei territori ha fatto partire le idee migliori"

A Urbino, l'ex ministro Bersani sostiene il candidato Scaramucci, esaltando le buone pratiche locali e la difesa dei servizi pubblici come scuola e sanità. Promesse per migliorare l'ospedale e i servizi sul territorio. Omaggio a Paolo Volponi come esempio di connubio tra cultura e politica di sinistra.

Bersani "La sinistra dei territori  ha fatto partire le idee migliori"

Bersani "La sinistra dei territori ha fatto partire le idee migliori"

Dopo la segretaria del Pd Schlein, a sostegno di Federico Scaramucci è arrivato un altro big del partito, l’ex ministro Pier Luigi Bersani, che ha tenuto in piazza un dibattito su sanità, diritti e lavoro assieme al candidato sindaco. Tra i vari temi toccati dai due, sia a livello nazionale che locale, ci sono state le buone pratiche dei governi locali: "La sinistra nei territori – ha detto Bersani – ha fatto partire nei decenni un sacco di ottime idee, di progetti pilota che solo dopo sono arrivato a Roma e sono diventati legge. Dobbiamo ripartire dalle idee dei territori, che sono la forza del buon governo di sinistra, da sempre. Altrimenti possiamo ottenere solo un po’ di asfalto".

Bersani ha esaltato la qualità dei servizi pubblici "come la scuola, che è lo strumento di vera integrazione in Italia. L’integrazione la fanno le maestre. E i servizi pubblici devono rimanere tali, penso anche alla sanità e all’ambiente", assist da cui Scaramucci ha preso spunto per rimarcare che "La città che verrà è totalmente contro alla discarica di Riceci e sostiene un cambio di rotta dei servizi sanitari. Ovvio che non sarà facile e non cambieremo le cose in pochi giorni, ma prometto che ci impegneremo da subito a far sì che l’ospedale di Urbino e i servizi sul territorio vengano assolutamente implementati, innanzitutto nel personale". Bersani ha poi concluso con una riflessione su Paolo Volponi, di cui gli sono stati omaggiati due libri: "Questo incrocio olivettiano tra cultura, economia, politica e letteratura dimostra che non ci sono sacro e profano distinti. E questo è tipico della sinistra, come Volponi ha dimostrato: uno di cui dovete essere orgogliosi".