Fermo, 7 ottobre 2018 - Il Ravenna si conferma la bestia nera della Fermana, espugna il Recchioni e si porta a 7 punti in classifica. L’undici ravennate, che domenica scorsa aveva sconfitto la capolista Monza, si è ripetuto, infliggendo alla prima della classe (che peraltro aveva la difesa imbattuta) la sconfitta n.1 della stagione in corso. Nelle Marche è finita 0-2.

Con un rigore ed un autogol nel giro di 4 minuti, i giallorossi hanno blindato la partita, vivendo poi di rendita fino alla fine, quando mister Foschi ha fatto debuttare il baby Scatozza.

Ora il Ravenna è atteso domenica prossima dalla sfida interna contro l’ambiziosa Sambenedettese, che però è in ritardo in classifica avendo solo 4 punti.
 

Il tabellino

Fermana-Ravenna 0-2

FERMANA (3-4-1-2): Ginestra; Comotto (1’st Misin), Scrosta, Sarzi Putini; Iotti (23’st Maurizi), Urbinati, Giandonato (7’ st Zerbo), Clemente, Da Silva (1’ st D’Angelo); Kacorri (8’st Nepi), 29 Lupoli. A disposizione: Marcantognini, Marozzi, Calzola, Palumbo, Fofanà, Malavolta, Nasic. Allenatore: Flavio Destro.

RAVENNA (4-3-3): Venturi; Lelj, Jidayi, Pellizzari; Eleuteri (47’ st Scatozza), Papa, Maleh (47’ st Sabba) , Bresciani (20’st Barzaghi), Selleri; Galuppini (47’ st Martorelli), Nocciolini (30’st Magrassi) A disposizione: Spurio, Boccaccini, Trovade, Siani, Raffini. Allenatore: Luciano Foschi

ARBITRO: Alberto Santoro di Messina

RETI: 32’ Galuppini su rigore, 36’ Comotto (autogol).

NOTE: terreno spelacchiato. Spettatori 1.200 compresi 468 abbonati per un incasso di euro 6.000,00. Ammoniti: Kacorri, Scrosta (F), Papa, Maleh (R). Al 51’ st espulso Scrosta doppio giallo (F). Angoli: 4-2 per il Ravenna; recupero 0’ e 9’.