I danni del vento forte a Ravenna e provincia, l’esperto: raffiche oltre i 100 Km/h

Libeccio (o garbino) e venti di ponente hanno abbattuto alberi, scoperchiato tensostrutture, danneggiato edifici: nessun ferito, in azione i vigili del fuoco. I dati e le previsioni del tecnico meteorologo Roberto Ghiselli

Ravenna, 2 dicembre 2023 – Le intense raffiche di vento che si stanno registrando fin dalle primissime ore della scorsa notte, hanno provocato, in via delle Industrie a Ravenna, la caduta di un platano sulle sede stradale, all’altezza del civico 81.

Un’auto, sopraggiunta poco dopo, ha urtato il tronco che era già a terra.

Non si registrano per fortuna feriti.

Sul posto, per rimuovere l’albero, è intervenuto il personale di Azimut, mentre a regolare la viabilità è stata la Polizia di Stato.

La tensostruttura scoperchiata dal forte vento a Lugo. Nel tondo l'esperto, il tecnico meteorologo Roberto Ghiselli
La tensostruttura scoperchiata dal forte vento a Lugo. Nel tondo l'esperto, il tecnico meteorologo Roberto Ghiselli

Fino alla mezzanotte di oggi è in vigore l’allerta meteo arancione, emessa da Arpae ieri, per vento. “Raccomando – dichiara il sindaco Michele de Pascale, prima autorità comunale di protezione civile - di mettere in atto le opportune misure di autoprotezione, fra le quali, in questo caso, fissare gli oggetti sensibili agli effetti del vento o suscettibili di essere danneggiati”. 

Forti raffiche anche nella restante parte della provincia. A Lugo, come ha reso noto il sindaco Davide Ranalli, “il forte vento ha scoperchiato nelle ultime ore la tensostruttura dello Stadio e causato il cedimento di alcuni alberi su via PiratelloI dipendenti comunali e i gestori sono sul posto e al lavoro per ripristinare le condizioni di sicurezza. Hera informa che le isole ecologiche del territorio sono state chiuse per l'eccessivo vento. Siamo in contatto con la Protezione Civile per seguire il fenomeno che è dato in attenuamento”.

Come spiega il tecnico meteorologo Roberto Ghiselli: “Si è trattato degli effetti di forti venti di libeccio (o garbino). Nel territorio provinciale di Ravenna la raffica più intensa si è registrata a San Mamante di Faenza con una velocità di 112 chilometri orari. Seguono Monteromano con 97 km/h, San Biagio di Faenza con 90.1 km/h, Fusignano con 85.3 km/h, Lugo con 82 km/h, San Romualdo con 80.5 km/h, Faenza centro (Osservatorio Torricelli) con 79 km/h, Lavezzola con 78 km/h e Ravenna con 75 km/h.

Lungo il litorale si segnala una raffica di 70.8 km/h a Porto Corsini.

Raffiche importanti, in questo caso provocate non più da libeccio ma da venti di ponente, anche nel pomeriggio odierno”.

Sono in corso, in varie località della provincia di Ravenna, interventi da parte dei Vigili del Fuoco a causa di alberi pericolanti e altri dissesti.