Avendo tagliato il traguardo dei 60 anni, ieri toccava anche a me prenotare il vaccino. E per evitare file in farmacia o al Cup, e visto che la tecnologia lo permette, mi sono messo davanti al computer per prenotare la ‘mia’ dose di vaccino tramite il fascicolo sanitario elettronico. Erano le 8.12. Primo tentativo a vuoto: mi viene detto che non c’è disponibilità per i prossimi due mesi. Sarà un errore del sistema. Ripartiamo. Ok, il primo ‘step’ va a buon fine, così il secondo. Poi mi viene chiesto se va bene vaccinarmi domenica 9 alle 12 al Pala De Andrè. Ottimo. Clicco, attesa: errore di sistema, ‘riprova’. E allora riprovo, stavolta l’appuntamento viene fissato domenica alle 12.30, clicco, errore di sistema. E così via per 7-8 volte, con la prenotazione fissata sempre domenica 9, via via fino alle 16. Ma incombe sempre l’errore di sistema. Mi chiedo: non sarà ‘intasata’ la scelta del Pala De Andrè? Al decimo tentativo, provo allora a cliccare la scelta del centro vaccinale ‘Il Tondo’ di Lugo. Stavolta arriva subito l’ok: sarò vaccinato giovedì 20. Guardo l’ora: 9.12. Ho guadagnato il vaccino, ma ho perso un’ora di tempo.

Luca Suprani