Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Schianto fatale lungo l’A1 Muore a ventitré anni

Tragedia vicino al casello di Modena Nord, la vittima è Marco Bottazzi di San Martino in Rio, ferita la sorella. Stavano tornando da un concerto

valentina reggiani
Cronaca

di Valentina Reggiani

LA serata trascorsa l’uno accanto all’altra a ballare illuminati dalle luci del palco su cui era in corso un concerto, a Bologna.

Poi, all’alba, il viaggio verso casa. Erano quasi arrivati allo svincolo di Modena Nord e sarebbero bastati altri dieci, quindici minuti al massimo per arrivare a San Martino in Rio. Il destino, però, ha voluto che Marco Bottazzi, 23 anni, a casa non non facesse più ritorno. La vita del giovane si è tragicamente interrotta alle 5 di ieri mattina sull’autostrada del sole. L’incidente si è verificato appunto all’alba in A1 in direzione Milano, al chilometro 162.

C’era Valeria, la sorella 25enne alla guida della Mini su cui viaggiavano. Per cause ora in corso d’accertamento da parte della polizia stradale di Modena Nord l’auto ha perso improvvisamente il controllo finendo contro il new Jersey centrale in cemento. Un urto violento a seguito del quale l’auto è rimasta ferma in quarta corsia. Un attimo dopo il dramma: una Chevrolet su cui viaggiavano altri tre giovani tra i 21 e i 22 anni è piombata sulla Mini: probabilmente il conducente si è accorto tardi della presenza del mezzo sulla carreggiata e così è stato, evidentemente, anche per l’autista del camion sopraggiunto un istante dopo, che ha colpito entrambe le auto. Il giovane 23enne sarebbe morto sul colpo, però, durante il primo tamponamento avvenuto qualche istante in precedenza.

Subito sul posto sono intervenuti i soccorsi: ambulanze, automedica ed elisoccorso. Il traffico è stato temporaneamente bloccato per permettere ai soccorritori di operare e si è reso necessario anche l’arrivo dei pompieri che hanno estratto dalle lamiere il corpo del giovane e i feriti, rimasti incastrati nei mezzi. Nonostante i disperati tentativi di rianimare il ragazzo, per Marco non c’era più nulla da fare. Ferite serie anche per la sorella, ricoverata a Baggiovara a causa dei numerosi traumi e per due dei tre giovani che viaggiavano sulla Chevrolet, uno dei quali è stato trasportato in elisoccorso al Maggiore. Nessuno dei tre, però, sarebbe in pericolo di vita.

Tanti automobilisti si erano messi in viaggio, ieri mattina, per raggiungere i luoghi di villeggiatura approfittando delle vacanze Pasquali. Il traffico a seguito dell’incidente ha subito perciò importanti rallentamenti ma il pronto intervento delle pattuglie della polizia stradale ha evitato che la circolazione restasse a lungo ‘paralizzata’.

Intanto ieri mattina, alla notizia della morte di Marco Bottazzi è calato il dolore su San Martino in Rio dove il 23enne era molto conosciuto così come la sua famiglia. Il giovane si sarebbe dovuto laureare in design del prodotto, all’Accademia delle Belle Arti di Bologna ed era appassionato di calcio. Aveva giocato nella Virtus di Campogalliano, ora VirPol, in cui era divenuto istruttore della scuola calcio. Inoltre la sera faceva il cameriere al ristorante Il Pesciaio, molto noto in paese. Il padre Luigi è uno storico carrozziere mentre la madre, Monica Rivi è impegnata nel volontariato locale, in particolare nelle attività della "Banca del tempo".

Ora sul tragico schianto sono in corso gli accertamenti da parte della sottosezione di polizia stradale di Modena Nord: non si esclude che la sorella della vittima,che era alla guida, sia stata colta da un colpo di sonno o da un malore.

Gli agenti sono ora al lavoro per ricostruire la dinamica attraverso i rilievi e le testimonianze di chi ha assistito alla tragica carambola.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?