Sul posto l'ambulanza assieme ai carabinieri
Sul posto l'ambulanza assieme ai carabinieri

Rimini, 19 ottobre 2021 - Donna partorisce in casa; il neonato muore. La tragedia è avvenuta a Croce di Montecolombo, nel Riminese, dove un parto prematuro in casa si è concluso con la morte del neonato, soffocato dal suo cordone ombelicale.

I fatti risalgono alle 17 quando la madre del piccolo, all'ottavo mese di gravidanza, ha avvertito le prime forti contrazioni facendo scattare l'allarme al 118. Sul posto - mentre era stato richiesto anche l'intervento dell'elisoccorso - sono giunte un'ambulanza e automedicalizzata: all'arrivo dei sanitari il neonato era già fuori dal ventre materno con il cordone ombelicale stretto intorno al collo che gli impediva di respirare.

A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo che si sono protratti per oltre un'ora. Nella cittadina romagnola è intervenuta, per gli accertamenti del caso, una pattuglia dei Carabinieri. La madre del neonato - che ha quattro figli - è stata soccorsa dai sanitari e condotta in ospedale a Rimini per le cure del caso.