Il progetto del nuovo lungomare a Rimini nord "non ha tenuto conto delle esigenze di parcheggio per i turisti. E ora il Comune è costretto a chiedere ai privati terreni disponibili (da prendere in affitto e in comodato d’uso) per realizzare le aree di sosta che mancano a Rimini nord". E’ una soluzione tardiva secondo Mario Erbetta, consigliere e candidato sindaco di RInascita civica, che "certifica il fallimento del progetto". "Già oggi – continua – è una corsa al parcheggio selvaggio a Viserba, e senza soluzioni sarà un inferno quest’estate". Ma c’è, aggiunge Erbetta, un altro aspetto da non sottovalutare: "In questa situazione ci sarà chi, speculando e approfittando, sfrutterà l’occasione per arricchirsi". E’ il rischio che si corre, secondo il consigliere comunale, affidandosi alla ricerca di terreni tra i privati.