Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 mag 2022

L'iter per iscriversi nelle liste dei destinatari: come presentare la domanda

Il modello / Composto dai riquadri relativi al tipo di comunicazione, ai recapiti dell’ente, all’impegno alla presentazione telematica da parte dell’intermediario

25 mag 2022
La domanda dovrà essere scaricata dal sito internet dell’Agenzia delle entrate
La domanda dovrà essere scaricata dal sito internet dell’Agenzia delle entrate
La domanda dovrà essere scaricata dal sito internet dell’Agenzia delle entrate
La domanda dovrà essere scaricata dal sito internet dell’Agenzia delle entrate

Ci sono tempi e modi ben precisi per iscriversi agli elenchi dei beneficiari del 5 per mille. La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica, secondo le scadenze fissate di anno in anno dall’Agenzia delle entrate, direttamente dai soggetti interessati - abilitati ai servizi Entratel o Fisconline - o tramite gli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni. Per la compilazione va utilizzato lo strumento informatico "Domanda 5 per mille" disponibile sul sito web dell’Agenzia delle entrate. A fronte della domanda di iscrizione viene rilasciata un’attestazione di avvenuta ricezione che riporta anche l’indicazione della denominazione e della sede del soggetto iscritto come risulta negli archivi dell’Anagrafe Tributaria. Se i dati di chi ha sottoscritto la domanda sono diversi da quelli del rappresentante legale, la ricevuta segnala la difformità e occorre quindi regolarizzare successivamente la posizione. Il modello per l’iscrizione nell’elenco dei soggetti che intendono partecipare al riparto della quota del 5 per mille è composto dal riquadro relativo al tipo di comunicazione, dal riquadro relativo ai dati dell’ente, da due sezioni – la prima relativa agli enti del volontariato, la seconda alle associazioni sportive dilettantistiche –, dal riquadro contenente i dati identificativi del rappresentante legale, da quello per i recapiti dell’ente e dal riquadro relativo all’impegno alla presentazione telematica da parte dell’intermediario.

Suggerimenti e modalità per l'accreditamento
La procedura / Basta inviare i dati attraverso il sito web ufficiale dell’Agenzia delle Entrate
Chiusa la partita della dichiarazione dei redditi e del riparto dei fondi, arriva il tempo di pensare alla liquidazione del contributo del 5 per mille. Per farlo, gli enti devono comunicare all’AdE le coordinate del conto corrente bancario o postale. In termini pratici è sufficiente inviare i dati via web attraverso il sito dell’Agenzia delle entrate ovvero seguire il percorso Servizi online, Servizi telematici, Rimborsi web, utilizzando le proprie credenziali di accesso. Chi non è iscritto ai servizi telematici dell’Agenzia delle entrate può richiedere il codice pin via web, via telefono al numero 848.800.444 o attraverso un ufficio dell’Agenzia delle entrate. Eventuali variazioni vanno comunicate con le stesse modalità. In presenza di più coordinate per uno stesso soggetto, si tiene conto di quelle comunicate per ultime. Il modello può essere quindi presentato tramite gli uffici dell’Agenzia delle entrate o avvalendosi dei sistemi telematici Entratel o Fisconline. A ogni singolo ente sono accreditate le somme direttamente destinate da quei contribuenti che hanno anche indicato il CF dell’ente prescelto. E, in proporzione al numero complessivo delle destinazioni dirette, le somme destinate dai contribuenti che hanno apposto solo la firma, ma senza indicare l’associazione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?