Rimini nel girone di ferro Grandi derby e tante big

Rimini nel girone di ferro  Grandi derby e tante big
Rimini nel girone di ferro Grandi derby e tante big

di Donatella Filippi

Arezzo al debutto, Gubbio per chiudere il conto. In mezzo una

quantità industriale di gare di cartello. Il Rimini è ai blocchi di partenza e il cammino nel girone B della serie C sarà tutt’altro che semplice. Perché quel girone del centro Italia è pieno zeppo di squadre da battere. Spal, Pescara, Perugia, Cesena, Entella, ma anche Juventus Next Gen, Ancona, Carrarese. Insomma, un girone di ferro. Probabilmente il più complicato dei tre che compongono la Lega Pro. Probabilmente il più complicato degli ultimi anni. I biancorossi domenica inizieranno dal ’Neri’ e contro una matricola. Ma le gare contro l’Arezzo per i romagnoli sono storicamente sfide di un certo fascino. Prima tappa in casa, quindi, seconda in viaggio a bussare alla porta della Torres del tanto amato ex Zaccagno. E pure il primo viaggio non sarà semplice per la squadra di Raimondi perché i sardi non hanno intenzione di fare da comparsa. Viaggio lungo che riporterà i biancorossi in Romagna per affrontare, la settimana dopo, la Juventus Next Gen. E pure qui c’è qualcosa di affascinante seppur questa Juve non sarà quella di 17 anni fa. Ma di certo più affascinante sarà il derby con il Cesena. Si dovrà attendere il primo giorno di ottobre per varcare i cancelli del ’Manuzzi’ per poi godersi il ritorno al ’Neri’ l’11 febbraio.

Doppio confronto decisamente atteso dal popolo riminese. Neanche a dirlo. Proprio come contro l’Arezzo, un ritorno al passato i biancorossi lo

faranno anche alla 12esima quando al ’Neri’ si presenterà la

Spal che, al ‘Mazza’ riceverà i romagnoli il 10 marzo. Appena una settimana dopo un altro big match, quello contro il Pescara:

match d’andata a novembre in Abruzzo, ritorno a marzo in Romagna. Poi c’è il derby non derby. Perché le gare contro la Vis

Pesaro non sono mai banali. La

gara d’andata aprirà il mese di dicembre nelle Marche, quella di ritorno si giocherà a inizio aprile in Piazzale del Popolo e sarà la quart’ultima di campionato. Le date. Si parte domenica, come una settimana di ritardo rispetto a quanto inizialmente programmato, si ‘arriva’ il 28 aprile del prossimo anno. Quattro i turni infrasettimanali, due quest’anno e due il prossimo. Il 20 settembre il Rimini sarà impegnato sul campo del Pineto, il 25 ottobre in casa contro la Lucchese, il 14 febbraio al ‘Neri’ contro la Recanatese e il 6 marzo sul terreno del Sestri Levante. I playoff avranno inizio il 5 maggio e i playout l’11 dello stesso mese.

Coppa Italia. È previsto per mercoledì 4 ottobre il primo turno eliminatorio e per il secondo bisognerà attendere un mese (8 novembre). Sempre, ovviamente, se si sarà superato il primo scoglio. Anche quest’anno, quindi, non sarà la coppa a fare da antipasto al campionato. Per chi arriverà in fondo, la finale si giocherà in due atti: 19 marzo e 2 aprile