Sanna: "Creiamo in casa i nostri talenti di domani"

Il ds illustra gli obiettivi del club: "Puntiamo sulle giovani, il vivaio cresce e la prima squadra in serie B veleggia con ottimi risultati. Avanti tutta".

Sanna: "Creiamo in casa i nostri talenti di domani"
Sanna: "Creiamo in casa i nostri talenti di domani"

Dodici punti dopo cinque partite e un atteggiamento in campo che lascia pensare che la strada intrapresa sia decisamente quella giusta. Elvio Sanna, direttore sportivo del Cesena Calcio femminile, impegnato nel torneo di serie B, rilancia le ambizioni di un gruppo che da anni sta lavorando con impegno per radicare sempre più il mondo del pallone in rosa nel nostro territorio, con ottimi risultati.

"Il vivaio – argomenta Sanna – è strategico. Il nostro intento è arrivare, nell’arco dei prossimi tre o quattro anni, ad avere almeno metà della rosa della prima squadra composta dalle ragazze del settore giovanile. Già ora ne stiamo inserendo diverse nel gruppo a disposizione di mister Ardito. Senza considerare che per esempio Casadei, il nostro capitano, è cresciuta proprio qui. Abbiamo formazioni in ogni categoria e la nostra Primavera 2 è partita col turbo, vincendo tutte e tre le gare fin qui disputate. Bene così".

La squadra è stata rivoluzionata durante l’estate, con l’ingresso di 12 nuove giocatrici.

"Mi sono mosso in controtendenza rispetto a quello che hanno fatto altri club, che hanno deciso di investire budget molto importanti. Sono andato in cerca di atlete talentuose in uscita da vivai di primo piano e così ho allestito un gruppo giovane e magari senza tanta esperienza nei campionati senior, ma strabordante di motivazioni. Sono le caratteristiche giuste anche per il modo di giocare dell’allenatore e i risultati lo dimostrano. Abbiamo perso soltanto la prima partita contro Parma, al termine di una gara che in ogni caso a mio avviso per quello che si era visto in campo avrebbe dovuto finire diversamente".

Il campionato è ancora lunghissimo ed è troppo presto per valutare il possibile impatto degli incontri in programma da qui alla fine, anche se il club ha tutte le ragioni per essere ottimista. Se non altro contando sul fatto che partita dopo partita l’esperienza via via maturata dal giovane gruppo continuerà a portare frutti sempre più concreti. "E’ vero – conclude Sanna – ma è anche vero che le avversarie cominceranno a conoscerci meglio. Detto questo eravamo partiti senza obiettivi, con l’intento di guardarci intorno. Quello che stiamo vedendo fino ad ora è decisamente interessante".

Luca Ravaglia