Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

Vicenza, 17enne paga il pizzo a tre "bodyguard" minorenni per proteggersi dai bulli

Secondo i magistrati, i tre ventenni avrebbero approfittato della fragilità del ragazzo per costringerli a pagare somme fino a 100mila euro

featured image
Bullismo

Vicenza, 10 aprile 2022 – Perseguitato dai bulli, uno studente 17enne “assolda” una scorta per essere protetto durante gli spostamenti tra casa e scuola. Ma, alla fine, cade nella rete dei “body guard” – tre ragazzi di età compresa tra i 22 e i 28 anni – che, approfittando della fragilità del ragazzo, lo avrebbero costretto a versare somme ingenti: da 20mila fino a 100mila euro, questa la cifra ipotizzata dai magistrati.

A denunciare la vicenda sono stati i genitori della vittima che, scoperti gli ammanchi di denaro, hanno convinto il figlio a parlare e hanno denunciato il fatto ai carabinieri. È scattata così l’inchiesta che ha portato il giudice per le indagini preliminari a rinviare a giudizio i tre “body guard” senza scrupoli, accusati di circonvenzione di incapace nei confronti del 17enne che avrebbe anche qualche difficoltà a livello psicologico. A luglio si aprirà il processo a carico dei tre: un 22enne, un 24enne e un 28enne.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?