Quotidiano Nazionale logo
7 gen 2022

Venezia attacco hacker: violati i canali social del Carnevale di Venezia

Gli hacker chiedono in inglese delle donazioni e rinviano a un portafoglio bitcoin. Tecnici al lavoro per il ripristino dei due profili Twitter

Attacco hacker al portale del Carnevale di Venezia
Attacco hacker al portale del Carnevale di Venezia

Venezia, 7 gennaio 2022 – Nuovo attacco hacker nel Veneto, questa volta sono stati violati i profili Twitter del Carnevale di Venezia e di Venezia 1600. Nella tarda serata di ieri 6 gennaio alcuni hacker hanno preso il possesso degli account e pubblicato dei messaggi in cui chiedono donazioni in Bitcoin per le due manifestazioni: il Carnevale di Venezia e i festeggiamenti per i 1600 della città. Attualmente il profilo di Venezia 1600 è stato disattivato mentre quello del Carnevale è ancora attivo e restano visibili i 5 messaggi di richiesta di donazioni in bitcoin che partono da 18 ore fa.

I profili hanno smesso di funzionare nella tarda serata dell'Epifania e sono state "avviate le azioni per risolvere il problema", ha fatto sapere il Comune sul proprio profilo Twitter qualche ora fa.
A dicembre il Veneto era stato oggetto di un altro attacco hacker: quello dell'Ulss6 di Padova per la quale, a quanto pare, sarebbe stato chiesto un riscatto di 800mila euro in Bitcoin dietro la minaccia di una pubblicazione di dati sensibili e cartelle cliniche (offerta che scadrà, secondo quando precisato dalla stessa hacker gang, il prossimo 15 gennaio).

I tecnici del Comune di Venezia sono al lavoro per ripristinare i due profili Twitter hackerati nelle ultime ore. Fonti interne precisano che al momento non è arrivato alcun tipo di rivendicazione o di richiesta di riscatto. Un anno fa esatto era stato hackerato in maniera molto simile l'account del Teatro La Fenice. Per questo non si esclude si possa trattare degli stessi hacker.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?