Ascoli, 9 agosto 2017 - Il primo pezzo di un Del Duca all'inglese sta prendendo forma: dopo mesi di attesa la parte strutturale della tribuna Est è ormai completata e la prospettiva da quei gradoni è davvero molto diversa da quella a cui erano abituati i tifosi bianconeri.

Come si vede dalle immagini (FOTO), anche la copertura è stata ormai completata e il secondo stralcio, una volta effettuato il collaudo, sarà chiuso; a quel punto mancheranno le opere di completamento, per le quali in questi giorni è in fase di definizione la gara di appalto e che cominceranno dopo il termine del collaudo stesso.

La speranza di avere la tribuna a disposizione per la seconda parte della stagione resta viva, anche se la sensazione è che, a conti fatti, si dovrà aspettare la prossima stagione. Le opere di completamento riguarderanno sia i locali destinati alle forze dell'ordine sia i servizi igienici, ma soprattutto serviranno per dotare il settore degli ingressi: una volta completata, la tribuna avrà una capienza di circa 4.000 persone e sarà intitolata a Carletto Mazzone, come annunciato qualche tempo fa dall'amministrazione comunale.

Sicuramente una volta completata l'opera Arengo e Ascoli Picchio avranno un elemento in più per trattare sulla convenzione pluriennale che servirà anche per programmare il rifacimento degli altri settori del Del Duca nel corso dei prossimi anni.

d. l.