Bologna, 5 settembre 2017 - Il rock è una cosa seria, soprattutto in terra d’Emilia. Un lembo di terra pianeggiante dove (lo ha spiegato serissimamente il romanziere Gianluca Morozzi in un apposito libro, ‘L’Emilia o la dura legge della musica’) a un certo punto un asteroide deve essere caduto, magari di notte, per inoculare negli abitanti delle spore misteriose che distorcono i suoni alle chitarre elettriche. Lo ha capito ben presto anche Angela Finotello, rocker al femminile, bolognese doc, che bazzica sui palchi cittadini fin dalla più tenera età. Prima con la chitarra, a partire dagli undici anni, quindi con la voce, sensa dubbio il suo strumento primario.

Censimento musicale, il regolamento. Ecco come partecipare

Il Resto del Carlino, riportano le cronache, credette in lei già nel 2011, quando Finotello entrò con il brano ‘Mare altrove’ a far parte della compilation “Quelli di Bologna per la basilica di Santo Stefano”, nell’ambito delle iniziative per raccogliere fondi destinati al restauro della piazza Santo Stefano di Bologna. In lei, d’altronde, hanno visto qualità, negli anni, anche nomi del panorama musicale bolognese del calibro di Lucio Dalla, Claudio Lolli o il Parto delle Nuvole Pesanti. ‘Sogno’ è l’ultimo brano prodotto, in cui le sonorità più rock si allargano in un cantautorato dai testi curati, le chitarre acustiche e le sonorità più aeree e frizzanti. Un’evoluzione rispetto a ‘Oltre il confine’, singolo del 2014, uno stornello rock in perfetto equilibrio tra momenti acustici e arrangiamenti più duri. Oppure a ‘Sala d’attesa’, album del 2012, più dominato dai quattro quarti di una batteria pulsante, di chitarre distorte e da un basso prezioso e spesso protagonista. Profonda la marca poetica, con i testi affidati a Tiziana Pisani, riscontrabile nei passaggi più intensi, come ‘Nomade’.

Angela Finotello sarà tra i protagonisti di Suona Bologna, la rassegna musicale che accompegnerà gli atleti della Run Tune Up lungo le strade del centro per dare grinta alla corsa. L’appuntamento è per il 10 settembre, la postazione di Finotello è in via Fondazza: lì suonerà i suoi brani a partire dalle 9 e fino al termine della manifestazione sportiva, prima del gran finale previsto dalle 15,30 alle 18,30 in piazza Re Enzo, di fianco allo stand Ageop a cui è rivolto l’impegno di Beat-Bit Music School, organizzatrice della rassegna.

LA SCHEDA

Nome: Angela Finotello

Gli esordi: A 11 anni, quando ha imbracciato la prima chitarra

Il disco: ‘Sala d’attesa’, ascoltabile su Spotify

Il video: ‘Oltre il confine’ https://www.youtube.com/watch?v=h6e1bywD8Ds