Bologna, 23 gennaio 2017 - L'elisoccorso raddoppia e sarà attivo anche durante la notte, sull'intero territorio regionale. Saranno infatti 17 le nuove elisuperfici abilitate per il volo notturno, dalla provincia di Piacenza alla Romagna, per un piano che diventerà operativo entro maggio 2017. Per quanto concerne l'Ausl di Bologna, nello specifico, l'implementazione del servizio renderà disponibile una piattaforma di decollo e atterraggio a Gaggio Montano e una nuova elisuperficie al suolo all'ospedale Maggiore, in aggiunta alla base HEMS già presente sul tetto della struttura, nelle immediate vicinanze dei reparti di medicina d'urgenza.

L'estensione dell'elisoccorso, che nel 2015 ha portato aiuto a 1283 pazienti durante 2992 missioni, integrerà l'attività dei quattro elicotteri già in uso (con base a Bologna, Parma, Ravenna e Pavullo nel Frignano) ed è il frutto di un investimento annuale di 3,2 milioni di euro da parte della Regione Emilia-Romagna. “Sul sistema sanitario ci siamo spesi molto e abbiamo deciso di puntare forte su innovazioni come questa – ha commentato il governatore Bonaccini – fondamentale soprattutto per la zona appenninica e le altre aree della regione di più difficile copertura".