Bologna, 19 maggio 2017 - Stazione centrale in tilt e passeggeri infuriati davanti al tabellone che indica ritardi fino a 120 minuti relativamente ai treni che percorrono il tratto Mirandola-Ozzano-Castel San Pietro. Chi intende partire per la Riviera, ad esempio, dovrà rimandare, perché le autorità stanno ancora svolgendo accertamenti.

Attorno alle 17 infatti, una donna è stata investita da un regionale proveniente da Bologna e diretto a Ravenna, in prossimità della stazione di Ozzano. Le dinamiche non sono ancora note, ma Trenitalia informa che "probabilmente a breve comincerà la circolazione alternata di entrambe le direzioni su un binario". Intanto i ritardi aumentano.

Il treno coinvolto nell'investimento è ripartito alle 18.30 e alle 18.55 è ripresa la circolazione su tutti e due i binari. I treni hanno accumulato ritardi tra i 15' e i 100': coinvolti 6 'Frecce', 2 intercity, 6 regionali. Altri sette regionali sono stati cancellati interamente, 6 parzialmente.