Genova, 30 dicembre 2017 - Sampdoria batte Spal 2-0 nel match valido per la 19esima giornata di serie A (FOTO). La doppietta di Quagliarella arriva nel finale (una rete su rigore) con i blucerchiati che fino a quel momento stavano soffrendo e non poco contro la squadra di Semplici. La Spal ora si trova terz'ultima in classifica, con il Crotone.

Puniti da un rigore dubbio per la possibile spinta (comunque ingenua e goffa) di Oikonomou su Ramirez allo scoccare del 91 minuto. La Spal esce con le ossa rotte e tanti dubbi sulle decisioni arbitrali dal Ferraris (2-0 Samp, doppietta dell’immortale Quagliarella).

Il primo tempo è partita a scacchi. La Spal aggredisce alta cercando di occupare gli spazi ed evitare il fraseggio dei piccoletti della Samp. Viviani fronteggia Torreira e i due cercano di impostare le manovre. La Spal dell’inizio è ordinata e i centrocampisti, Grassi in prima fila, provano ad uscire per recuperare palla e cercare di appoggiare subito per Antenucci e Floccari. La prima occasione blucerchiata è al 19’ con Quagliarella, che tenta un fendente. Al Ferraris è guerra di trincea e la Spal va in sofferenza quando sbaglia l’ultimo passaggio, quello che permetterebbe di rifiatare e di creare.

Eppure la prima occasionissima è proprio per la Spal, a 34’ Viviano toglie dalla rete il colpo di testa di Felipe. Palla un po’ fuori e molto dentro. Si procede così, ancora a reti inviolate. Si ritorna in campo e lo spartito è lo stesso ma a ritmi molto più alti. La Sampdoria fa la partita, aggredisce alto e obbliga la Spal a non uscire per almeno un quarto d’ora dalla propria trequarti.

Ma la Sampdoria non punge, costruisce e arriva in area ma non trafigge. E allora la Spal prende fiato e ci prova, prima con la corsa di Lazzari poi con l’occasione, davvero ghiotta, di Antenucci. Ma il killer tergiversa e il tiro, a tu per tu con il portiere, finisce deviato. Peccato. Perché da lì la Samp riparte, complice anche le uscite anzitempo di Vicari e Grassi (per infortunio) e gli ingressi di Oikonomou e Mora.

I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Senza Grassi la squadra fatica a verticalizzare e con Oikonomou succede la frittata. La partita è agli sgoccioli. Sul piede di Oikonomou capita una palla facile facile da buttare a mare e invece il greco la perde e forse spinge Ramirez nel tentativo di rimediare. L’arbitro è sicuro del rigore. Le immagini nel post partita meno, molto meno. Quagliarella non perdona (1-0) ed è sempre l’attaccante napoletano a chiudere i conti sfruttando il pasticcio partito da una palla persa da Mattiello.

Il tabellino

2-0

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Sala (dal 25' st Bereszynski), Silvestre, Ferrari, Strinic (dal 1' st Regini); Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Caprari (dal 38' st Kownacki). A disp: Puggioni, Tozzo, Andersen, Murru, Regini, Bereszynski, Alvarez, Capezzi, Djuricic, Linetty, Verre, Kownacki. All. Giampaolo.

SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari (dal 36' st Oikonomou), Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi (dal 27' st Mora), Mattiello; Floccari, Antenucci (dal 43' st Paloschi). A disp: Marchegiani, Meret, Renato Barbosa, Della Giovanna, Oikonomou, Bellemo, Mora, Rizzo, Schiavon, Vitale, Bonazzoli, Paloschi. All. Semplici.
Arbitro: Pairetto di Torino.

RETI: Quagliarella (Sa) su rig. al 92' e al 94'.

Note: Ammoniti Viviani, Barreto, Ramirez, Sala, Vicari, Schiattarella, Mora.

Serie A, risultati e classifica - Per rivivere il play by play della partita  clicca qui.

SAMPDORIA SPAL_27820978_165028