Firenze, 3 dicembre 2017 - Di solito non va così. Un allenatore che subentra,  almeno nel giorno del suo debutto, riesce spesso a dare una scossa. Non è il caso di Iachini e del 'suo' Sassuolo, travolti a Firenze con un 3 a 0 che avrebbe potuto assumere anche dimensioni ben più ampie se Consigli non avesse evitato almeno un paio di gol (FOTO).

Il Sassuolo di Iachini è in pratica quello brutto e inconcludente di Bucchi. D'altronde qui la situazione non è semplice e non potevano essere sufficienti pochi giorni per risolvere tutti quei problemi che tengono ancorata la formazione neroverde in zona retrocessione.

Iachini propone subito una variante al 4/3/3 solito, con un inedito 3/4/3 che in fase di non possesso va a formare una linea difensiva a cinque, con Gazzola e Peluso sulle corsie laterali, Acerbi, Cannavaro e Goldaniga in posizione più centrale. 

A centrocampo Magnanelli e Missiroli in mediana, davanti, con Matri più avanzato, agiscono da esterni Berardi a destra e Politano. Partita almeno all'inizio abbastanza bloccata, anche se la maggiore intraprendenza della Fiorentina obbliga il Sassuolo a limitarsi a sporadiche ripartenze che non impensieriscono quasi mai la difesa a quattro di casa. Al 25' timido tentativo da fuori di Berardi, spostato a sinistra, che calcia quasi in curva.

Aumenta la pressione degli uomini di Pioli, al 26' il diagonale di Thereau fa tremare Consigli. Risponde per le rime il Sassuolo: Politano apre per Berardi che mette in mezzo con Matri che non inquadra la porta 

È' il momento della Fiorentina che legittima il crescente  predomonio passando in vantaggio. Consigli prima deve intervenire sul colpo di testa ravvicinato di Chiese, poi si arrende al 32' su un altro colpo di testa, questa volta di Simeone, lasciato inspiegabilmente solo da Acerbi e Cannavaro.

Risponde per le rime il Sassuolo al 37': parte palla al piede in  contropiede Politano che da posizione defilata a sinistra calcia direttamente in porta. Sportiello  si salva di piede deviando sul palo, sulla ribattuta Matri viene anticipato. Prima dell'intervallo il raddoppio viola: anche questa volta la difesa del Sassuolo viene colta di sorpresa: Chiesa in profondità per Thereau che taglia dall'altra parte del campo dove Veretuot insacca da due passi anticipando Gazzola 

Nella ripresa la situazione non cambia, il Sassuolo prigioniero dei propri errori e di una povertà di gioco preoccupante, non fa nulla per cercare di cambiare l'inerzia della partita ed inevitabilmente corre ancora grossi rischi. Intorno  al quarto d'ora almeno tre palle gol per i viola: prima con il colpo di testa di Therau in anticipo su Goldaniga, subito dopo doppio intervento decisivo di Consigli, prima sull'ennesimo colpo di testa vincente di uno della Fiorentina (Pezzella) poi intervenendo linea di porta.

Iachini toglie un inguardabile Berardi per Falcinelli, poi Lirola per Gazzola, ma anche cambiando gli uomini il risultato del Sassuolo non cambia, anzi peggiora. Al 26'  con facilita' la Fiorentina cala il tris grazie a Chiesa che in contropiede umilia una difesa che non ne ha azzeccata una.

Risultati e classifica della Serie A