Novellara (Reggio Emilia), 3 dicembre 2017 - Violenta rissa tra un cliente e un barista al centro di Novellara, in provincia di Reggio Emila. Scatti d’ira, quelli del cliente, culminati addirittura con gravi minacce che hanno visto l’intervento dei carabinieri della locale Stazione che a conclusione degli accertamenti hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 48enne residente a Campagnola Emilia che non ha esitato a brandire un coltello minacciando il barista “colpevole” di averlo invitato a fumare fuori dal locale. 


Il cliente, dopo essere entrato nel bar ed aver ordinato un bicchiere di vino, si è recato presso la sala slot dove ha gettato a terra il bicchiere per poi uscire dal bar. Poco dopo è rientrato raggiungendo la sala slot dove si accendeva una sigaretta. A questo punto raggiunto dal barista vè stato invitato ad uscire non potendo per legge fumare nel locale. 

Il cliente inizialmente seguiva l’invito uscendo fuori ma dopo aver fumato la sigaretta faceva rientro raggiungendo il barista nel frattempo recatosi dietro il bancone. Probabilmente contrariato per essere stato messo alla porta l’uomo ha scaraventato per aria il cestino dei rifiuto gettando verso il barista il coperchio.


Quindi dopo aver estratto un coltello a serramanico dalla tasca lo ha brandito minacciando il barista. Un grave episodio culminato con l’intervento dei carabinieri della stazione di Novellara che oltre a riportare la calma tra le parti, provvedevano, anche a seguito della denuncia formalizzata dal barista, a comminare a carico del 48enne la denuncia in stato di libertà alla Procura reggiana per i reati di minaccia aggravata e porto abusivo di arma. Il coltello della lunghezza di 18 cm di cui 8 di lama, recuperato dai carabinieri, veniva sottoposto a sequestro.