Riccione, 28 dicembre 2017 - Posti esauriti ieri sera al palacongressi di Riccione per l’applauditissimo concerto degli auguri di Gino Paoli e Danilo Rea, organizzato dal Comune. Per circa due ore il celebre cantautore, accompagnato dal noto pianista, ha incantato ed entusiasmato il pubblico, cantando anche i successi che hanno segnato la storia della canzone italiana, da La Gatta a Come si fa, da Averti addosso a Il cielo in una stanza, senza tralasciare gli amici cantautori di un tempo, come De André, Luigi Tenco, Bruno Lauzi e Umberto Bindi.

Il concerto “Due come noi che...” ha strappato applausi anche con i nuovi brani del’album “3”, che fa seguito al successo di “Due come noi che…” (2012) e “Napoli con amore” (2013). Paoli e Rea hanno dedicato questa nuova fatica discografica alla chanson française, con brani di autorevoli autori come Charles Trenét, Jacques Breil, Gilbért Becaud, Serge Gainsbourg e Léo Ferré.

Con entusiamo, dopo quasi due ore di concerto, dalla platea, dove sedevano anche le autorità, è partita la richiesta del bis e i due artisti non hanno mancato di accontentare il loro fedelissimo pubblico, per l’occasione supersorvegliato dalle forze dell’Ordine, uomini della Protezione civile e Croce rossa.

Per i due artisti notte al Grand Hotel Des Baines, poi stamattina partenza per il Festival di Orvieto. Nives Concolino