A febbraio il Teatro per l’Infanzia e la Gioventù di Bologna propone spettacoli per tutte le fasce d’età in attesa di accogliere dal 23 febbraio al 4 marzo Visioni di futuro, visioni di teatro…, festival internazionale di teatro e cultura per la prima infanzia.

Gli appuntamenti serali sono venerdì 9 febbraio alle 21 con “Fuori Gioco. Una storia di bullismo”, dagli 11 anni in su, e venerdì 16 febbraio alle 21 con “Canto la storia dell’astuto Ulisse”, del Piccolo Teatro di Milano/Teatro Gioco Vita, consigliato dai 6 ai 10 anni.

Prima del festival, sono quattro gli spettacoli di compagnie ospiti. Domenica 4 febbraio alle 16.30 è sul palco “Va, va, va, Van Beethoven”, di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus, per bambini da 6 a 10 anni. Lo spettacolo racconta la necessità e il gusto per le variazioni, nella musica e nella vita, del grande compositore tedesco. L’incontenibile temperamento dell’artista e l’avanzare della sordità clinica sono narrati cercando una corrispondenza con la forma musicale del Tema con Variazioni. Le note dell’Opera 55 accompagnano i mutamenti e il protagonista durante gli ottanta traslochi che ne caratterizzarono la vita, come in un lungo viaggio verso un mondo nuovo: quello del silenzio.

Domenica 11 febbraio alle 16.30 è in scena “Becco di Rame” del Teatro del Buratto, per chi ha fra i 4 e gli 8 anni. Una storia a lieto fine, ispirata a una vicenda realmente accaduta, per affrontare i temi della diversità e della disabilità. Uno spettacolo di pupazzi che con la delicatezza della favola sottolinea l’importanza dell’accoglienza.

Il lungo viaggio verso Itaca e le ombre disegnate da Emanuele Luzzati sono al centro di “Canto la storia dell’astuto Ulisse”, venerdì 16 febbraio alle 21 per bambine e bambini da 6 a 10 anni.

Nella rivisitazione di Flavio Albanese , prodotta dal Piccolo Teatro di Milano con le ombre animate dal Teatro Gioco Vita, il racconto avventuroso e ricco di scoperte dell’Odissea diventa metafora del percorso personale di ognuno di noi.

Domenica 18 febbraio alle 16.30 è in scena “Ali” di Teatro La Ribalta/Kunst Der Vielfalt,  per bambini da 6 a 10 anni. La compagnia bolzanina, composta da persone in situazione di handicap e non, mette in scena la storia di un angelo desideroso di amare e soffrire come un essere umano, e del rapporto di amicizia che riesce a stringere con un ragazzo. Uno spettacolo vibrante e delicato, fatto di interrogativi eterni, innocenti e ingenui, con elementi coreografici di Julie Stanzak, storica danzatrice del Tanztheater di Wuppertal.

Con Visioni di futuro, visioni di teatro…, dal 23 febbraio al 4 marzo, la programmazione è interamente  dedicata ai bambini da 0 a 6 anni, con repliche per le famiglie, i nidi e le scuole d'infanzia. 25 spettacoli presentati in 50 repliche da 21 compagnie provenienti da Europa, India, Giappone e Singapore.

Informazioni sugli spettacoli, gli appuntamenti gratuiti e l’attività laboratoriale sono disponibili su www.testoniragazzi.it.