Modena, 7 luglio 2017 - Un altro mega-evento al parco Enzo Ferrari? Perché no? Nel giorno in cui il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli (lodato anche da Vasco in persona), fa il punto sul dopo-concertone di Vasco Rossi insieme all'avvocato del rocker, Vittorio Costa, l'idea di ospitare in futuro altri show di livello torna fuori in maniera concreta.

SPECIALE Vasco Rossi Modena Park

“Se qualcuno oggi venisse a chiedermi se siamo pronti, io risponderei sì – conferma il primo cittadino -, anche se ci sarebbero da valutare varie questioni, a partire dal tipo di organizzazione e quali garanzie verrebbero date a Modena. Diciamo però subito che  il concerto di Vasco (FOTO)  è stato qualcosa di irripetibile”.

image

A fargli eco anche l'amministratore di Best Union, Silvano Tajani, società che ha gestito la vendita dei biglietti dei 220mila fan (FOTO) al 'Modena Park' insieme alla controllata Big Bang: “E' stato un gioco di squadra grandioso, frutto di un lavoro eccezionale. Se Modena è pronta a fare qualcosa di simile in futuro? Sicuramente ha dimostrato di potere gestire eventi di questa portata. Noi proveremo a lavorarci...”.

E in rappresentanza di Vasco, l'avvocato Costa rinnova i ringraziamenti e l'entusiasmo per un concerto che ha frantumato ogni record: “Avevamo scommesso che saremmo arrivati a 207mila poi siamo saliti a 220mila e, volendo, avremmo potuto arrivare a 380mila, se solo ce l'avessero fatto fare (scherza, ndr). Quando un anno fa c'è stato chiesto se eravamo disposti a fare con Vasco questa celebrazione dei suoi 40 anni di carriera sembrava una cosa da pazzi, ma alla fine la città ha reagito benissimo, in primis grazie all'impegno del sindaco. Non dimentichiamoci – aggiunge il legale del Kom – che la musica e lo spettacolo sono indotto e i Paesi che tutelano la cultura vedono crescere il loro Pil. E sarà così anche per Modena...”

image