Il senatore Aroldo Cascia
Il senatore Aroldo Cascia

Jesi (Ancona), 26 febbraio 2020 – Addio al senatore Aroldo Cascia. Se n’è andato a 83 anni, ma vissuti pienamente. Fino a pochi giorni fa girava con la sua bicicletta per le vie del centro. I comunisti delle Marche esprimono il loro cordoglio ai familiari per la scomparsa del compagno Aroldo Cascia. “Già sindaco di Jesi, senatore e dirigente del Pci – ricorda Fabio Pasquinelli segretario Pci Marche - si era opposto alla “svolta” della Bolognina e alla decisione di Occhetto di sciogliere il partito da cui tanti danni sarebbero derivati alla Sinistra e alle classi lavoratrici del Paese. Animato da autentica passione civile e consapevolezza politica, aveva dedicato l’ultimo suo impegno alle attività dell'Anpi e dell’’Istituto Gramsci Marche”.

Già insegnante di geografia generale ed economica Cascia è stato sempre molto attento alle questioni cittadine per le quali continuava a spendersi in prima persona. Il senatore jesino è stato eletto in Senato il 14 giugno del 1987 ruolo che ha ricoperto fino al 1992 ma che gli è rimasto fino alla morte, tantochè per tanti Aroldo Cascia era ‘il senatore’. E’ stato componente della Commissione agricoltura e produzione agroalimentare del Senato negli anni 1987-1992.